Matuidi sì, Matuidi no: la Juve fissa un limite di spesa

matuidi
© foto www.imagephotoagency.it

Trattativa Matuidi-Juve: i bianconeri non vogliono spendere più di 15 milioni, il Psg aveva già detto di no

Per un over 30 la Juve non è disposta a spendere più di 15 milioni. Anche se quel qualcuno è Blaise Matuidi con tutte le skills che la dirigenza bianconera sta cercando per il  centrocampo: fisicità, attitudine ai palcoscenici internazionali e buona corsa. La trattativa per ora rimane quindi in una fase di stallo a meno di ulteriori colpi di scena. Perchè il Psg ha rifiutato un’offerta del genere (sui 12 milioni) e non vogliono vendere il giocatori a tutti i costi. Si attende ora una nuovo risposta da parte degli sceicchi. Con l’aiuto magari anche di Raiola, procuratore del giocatore.

Il francese è un obiettivo di mercato della Juve, ma c’è un suo “dato” che non convince a pieno la dirigenza bianconera

Il mercato estivo bianconero è stato finora caratterizzato dall’innesto di giocatori importanti in ogni reparto e giovani di età: basti pensare, infatti, che Bentancur, Szczesny, Douglas Costa, De Sciglio e Bernardeschi il più “vecchio” d’età è il portiere polacco, che però è nato nel 1990 ed ha quindi soltanto 27 anni.

NOTA NEGATIVA – Ciò che stonerebbe in un certo senso quindi nell’affare Matuidi sarebbe proprio questo dato anagrafico che caratterizza il centrocampista: il francese, infatti, ha già compiuto 30 anni, il che fa di lui un giocatore con sicuramente maggiore esperienza ma con un futuro davanti a sé che potrebbe limitarsi a 3 o 4 stagioni ad alto livello. Il dato dell’età, tuttavia, in alcuni casi lascia il tempo che trova: tra Psg e Nazionale francese Matuidi, infatti, vanta un curriculum di trascorsi internazionali di tutto rispetto e sarebbe pertanto un giocatore pronto, grintoso e dinamico per il reparto nevralgico di Allegri. Non è un caso se il centrocampista parigino è un obiettivo di mercato bianconero già dalla scorsa estate: a lui la Juve sarebbe una destinazione molto gradita, ora spetta soltanto alla coppia Marotta-Paratici accorgersi che quel “30” può anche essere un valore aggiunto.