Mirabelli avverte la Juve: «De Sciglio vuole andare via, ma…»

de sciglio
© foto www.imagephotoagency.it

Trattativa De Sciglio-Juve, parla il ds rossonero Mirabelli: «Vuole andare via, ma la Juve non ci ha ancora chiamato»

De Sciglio è uno degli obiettivi bianconeri per quanto riguarda gli esterni bassi, settore in cui un pò di emergenza c’è vista la partenza repentina di Dani Alves. La Juve dopo aver valutato lui assieme a Darmian, si è spinta a trattare anche con profili esteri (Danilo e Aurier su tutti). L’arrivo di uno dei due non esclude però anche l’ingaggio del terzino rossonero da sempre pupillo di Allegri. Il ds del Milan Mirabelli ha però voluto fare il punto, specificando come fino ad ora di contatti stretti non ce ne siano ancora stati.

«Abbiamo parlato più volte con il suo agente Branchini. Ci ha detto che per tutta una serie di motivi Mattia vuole cambiare aria» ha detto in conferenza stampa il dirigente rossonero. Determinante nelle scelta del giocatore la rottura totale con la tifoseria, dopo i fischi di San Siro e le contestazioni sfociate anche nel parcheggio dello stadio.

Mirabelli ha però poi parlato anche di Juve: «Non ci hanno ancora chiamato. Nel caso in cui lo facessero dovranno però soddisfare le nostre esigenze. In caso contrario rimarrà con noi fino alla scadenza del contratto». De Sciglio va in scadenza la prossima stagione, a giugno 2018. Anche per questo il costo del cartellino non sarebbe molto elevato, ma con un’offerta attorno ai 10 milioni la Juve riuscirebbe ad accaparrarselo.

La parziale apertura di Mirabelli si scontra però con la situazione attuale del mercato bianconero. Prima si investirà per uno fra Danilo e Aurier e poi si valuterà la situazione. Considerando anche che il nome di De Sciglio non suscita particolare entusiasmo presso i tifosi, ma la volontà di Allegri sarà predominante.