Mondo Juve, nessuna discriminazione per i lavoratori

mondo juve
© foto Mondo Juve

Il protocollo d’intesa per Mondo Juve offrirà la possibilità a tutti i cittadini interessati di presentare la propria candidatura

In seguito alle preoccupazioni delle scorse settimane del sindaco di Candiolo Stefano Boccardo e dell’assessore Giovanni di Tommaso riguardo alle modalità di assunzione dei lavoratori e alle possibili limitazioni territoriali, arriva l’incontro chiarificatore. L’assessore regionale al Lavoro Gianna Pentenero ha assicurato che non ci saranno discriminazioni territoriali nell’assunzione dei cittadini di Candiolo. Il protocollo d’intesa per Mondo Juve offre la possibilità a tutti i cittadini interessati di presentare la propria candidatura. L’ultima parola toccherà naturalmente all’azienda. Finora sono stati presentati 57 curriculum da Candiolo di cui 7 inviati direttamente alla società. Si risolvono quindi i dubbi relativi al metodo di assunzione dei lavoratori. Mondo Juve il più grande centro commerciale del Piemonte entro il 2018 prevede 800 posti lavoro, ma per ora i posti richiesti sono 130. Un progetto che permetterà di far ripartire l’economia della cintura tramite un progetto coraggioso.

Articolo precedente
raiolaCalciopoli, la fuga di Ibrahimovic dalla Juventus
Prossimo articolo
marchisioBarcellona, batterli sarà stimolante