Nainggolan e l’odio alla Juve: «Tutta colpa di certi atteggiamenti»

nainggolan
© foto www.imagephotoagency.it

Raja Nainggolan torna a parlare ed attaccare la Juve: «Non mi pento delle mie parole, vedevo certi atteggiamenti verso gli arbitri…»

Nainggolan non si pente e tira dritto. Il capitolo contro la Juve è sempre aperto e in costante aggiornamento. Dopo il video dello scorso campionato, diventato virale, («Io odio la Juve») arrivano altre parole del Ninja contro la società bianconera. Questa volta intervistato dal portale romano Il Romanista. Le accuse indirizzate alla Vecchia Signora sono piuttosto gravi.

«Non mi pento di certe parole che ho detto in passato» dice Nainggolan. «E’ cominciato tutto quando giocavo nel Cagliari. Vedevo certi atteggiamenti dei giocatori con gli arbitri, che mi sembravano un pò condizionati. Contro di loro abbiamo subito due rigori contro per due falli fuori area. Allora lì ho pensato che certe cose non cambiano mai».

Nainggolan rimane comunque uno degli amici più cari di Miralem Pjanic, anche dopo il famoso “tradimento” dalla Roma alla Juve. Quest’estate durante la tournèe estiva il Ninja aveva rifiutato di firmare una maglia bianconera di un tifoso americano. Tutto normale naturalmente, anche se adesso i toni si sono decisamente alzati.

Condividi