Napoli, Gattuso prepara la sorpresa con la Juve! Intrigo Llorente-Milik sul mercato

Iscriviti
© foto Gennaro Gattuso

Juve e Napoli si contendono la Supercoppa Italiana nella finale di domani sera al ‘Mapei Stadium’. Le possibili scelte di formazione del tecnico azzurro Gattuso

La finale di Supercoppa offre subito un’occasione di riscatto alla Juventus dopo la fragorosa sconfitta di domenica sera a San Siro contro l’Inter. La truppa di Andrea Pirlo vuole cancellare l’indecorosa prova nel Derby d’Italia, con la sfida del ‘Mapei Stadium’ al cospetto del Napoli che mette in palio il primo obiettivo stagionale. Il tecnico bianconero ha la chance di rilanciare le ambizioni della ‘Vecchia Signora’ e di conquistare da esordiente in panchina subito un trofeo, fondamentale anche a livello psicologico considerando il momento delicato della squadra. Di fronte ci sarà però un Napoli pimpante e in un buon periodo di forma, che vorrà replicare il trionfo del giugno scorso nella finalissima di Coppa Italia vinta ai rigori contro la Juve dell’ex comandante Sarri.

Problemi di formazione per Pirlo – che aspetta anche l’esito dei tamponi per Alex Sandro, Cuadrado e de Ligt – ma anche per Gennaro Gattuso soprattutto nel reparto offensivo dei partenopei. Sicuramente fuori il lungodegente Osimhen, alle prese con il Covid-19 e l’infortunio alla spalla, ‘Ringhio’ rischia di rinunciare pure a Mertens e Petagna in attacco. Il folletto belga, rientrato nel tennistico 6-0 alla Fiorentina, ha dimostrato di non essere ancora in perfette condizioni fisiche, mentre il possente centravanti ha rimediato una botta al polpaccio e solo la rifinitura di oggi chiarirà se ci sarà spazio per un suo possibile utilizzo di fronte a Bonucci e compagni. 

LEGGI ANCHE: Juve-Napoli, Pirlo punta su di lui: sarà titolare nella finale di Supercoppa

Napoli-Juve, Gattuso pensa al falso nueve per la Supercoppa

Lozano

Gattuso, se non dovesse recuperare dal primo minuto né Mertens né Petagna, potrebbe pensare alla soluzione Lozano da falso nueve, con il messicano che si è segnalato come uno dei migliori in campo domenica contro la Fiorentina nello stadio che porta il nome di Diego Armando Maradona. Il mister dei partenopei sta valutando anche altre soluzioni, tra le quali il sorprendente ripescaggio dall’inizio di Fernando Llorente, che resta cerchiato in rosso sulla lista della spesa proprio della Juventus. Chi sarà sicuramente della partita è Lorenzo Insigne, trascinatore del Napoli con una doppietta e un assist nell’ultimo turno di campionato.

Il capitano dei partenopei, che in passato non ha mai fatto mancare qualche frecciata ai bianconeri, agirà sulla sinistra con Zielinski confermato sulla trequarti. Con Lozano nelle vesti di centravanti, sulla destra potrebbe trovare invece posto Politano. In mediana, vista la defezione di Fabian Ruiz (positivo al coronavirus alla vigilia della gara con la Fiorentina), spazio con molta probabilità a Demme e Bakayoko. Pochi dubbi anche nel reparto difensivo per Gattuso, con la coppia Manolas-Koulibaly al centro davanti ad Ospina. Sulle fasce ci sarà Di Lorenzo a destra, mentre sulla corsia opposta Mario Rui è favorito per una maglia da titolare su Hysaj. 

Calciomercato Juve: Llorente non tramonta, Milik lontano

Llorente

Occhi puntati in caso di titolarità su Fernando Llorente, come abbiamo sottolineato in precedenza opzione per la dirigenza juventina per completare il reparto d’attacco a disposizione di Andrea Pirlo per la seconda parte di stagione. Il ritorno del basco a Torino rimane una possibilità, con gli uomini mercato della Continassa che nell’ultimo periodo stanno monitorando con attenzione anche il profilo di Scamacca. Novità sul futuro di Llorente arriveranno dopo la finale di Supercoppa di domani sera.

Sono ore calde anche sul fronte Milik, sempre più lontano da un possibile approdo in bianconero. Il Marsiglia insiste per l’attaccante polacco, a più riprese nei radar della Juve negli ultimi mesi. Il sodalizio francese punta a stretto giro di posta a chiudere la trattativa per l’ex Ajax, con Paratici che lavorava per portarlo sotto la Mole a parametro zero la prossima estate. Scenario destinato a sfumare, con De Laurentiis da sempre poco propenso (eufemismo) a concedere sconti ai rivali e non solo sulle strade del calciomercato…

LEGGI ANCHE: Juve Napoli LIVE: il racconto del’avvicinamento al match di Supercoppa

Condividi