Connettiti con noi

Hanno Detto

Pirlo difeso da Novellino: «Non fa parte della filosofia di Agnelli»

Pubblicato

su

Walter Novellino, nell’intervista esclusiva a Juventusnews24, ha parlato così di Andrea Pirlo. Le sue dichiarazioni

Intervistato in esclusiva da Juventusnews24, Walter Novellino ha espresso il suo punto di vista sulla prima stagione di Andrea Pirlo alla Juve. Le sue parole.

La sconfitta con il Benevento sembra aver fatto sfumare l’obiettivo Scudetto per la Juventus. Era prevedibile un andamento del genere per Pirlo al primo anno o è rimasto sorpreso dai risultati in campionato e Champions?
«La sconfitta è dovuta anche all’inesperienza. Penso che questo andamento di Pirlo al primo anno sia normale: nella prossima stagione sono sicuro che farà un grande campionato. Dare la colpa a lui no, perché anche i giocatori non hanno dato il massimo. Arthur, ad esempio, che è un calciatore che a me piace molto, non ha dato il suo contributo. Hanno criticato tanto Ronaldo: ma cosa può fare da solo? In Champions devono giocare tutti per andare avanti, non solo Ronaldo. Sono d’accordo con la dirigenza della Juve per quanto riguarda il suo futuro: servirà tantissimo la sua esperienza nello spogliatoio, anche per Pirlo. Tutti noi abbiamo pagato uno scotto: io anche, quando allenavo gli Allievi Nazionali del Perugia e tutto ad un tratto sono diventato allenatore della Prima squadra. All’inizio ho pagato un po’ dazio, poi son diventato col tempo quello che sono ora. E adesso ho ancora tanta voglia di allenare…».

Non servirà nessun cambiamento, quindi, nella prossima stagione secondo il suo punto di vista?
«Non ha senso cambiare, e non fa parte neanche della filosofia di Agnelli. È troppo intelligente Andrea per cambiare, così come sono in linea anche Paratici, Nedved e Cherubini».

CLICCA QUI PER L’INTERVISTA ESCLUSIVA INTEGRALE