Olympiacos-Juventus 0-2: pagelle e tabellino

olympiacos-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Olympiacos-Juventus, Champions League 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato,tabellino e sintesi

Tutto bene quel che finisce bene. E, per una volta, non facciamo i pignoli sulla prestazione. La Juventus, d’altra parte, non poteva guarire per magia dopo la vittoria del San Paolo. I bianconeri faticano enormemente con l’Olympiacos ma alla fine è missione compiuta. Ottavi di finale e quel che è stato è stato. Ora si aspetta soltanto il sorteggio.

OLYMPIACOS-JUVENTUS: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Olympiacos-Juventus 0-2: tabellino

RETI. 15′ Cuadrado (J), 44′ st Bernardeschi.

OLYMPIACOS (4-2-3-1). Proto 6.5; Elabdellaoui 5, Nikolaou 6, Engels 6, Koutris 5.5; Romao 6, Tachtsidis 6.5; Pardo 6, Odjidja 5.5 (17′ st Fortounis 5), Sebà 5 (1′ st Marin 6); Djurdjevic 5 (26′ st Ben 6). A disp. Androutsos, Ben, Botia, Choutetsiotis, Fortounis, Gillet, Marin. All. Lemonis.

JUVENTUS (4-2-3-1). Szczeny 7; De Sciglio 6.5, Barzagli 6.5 (25′ st Rugani 6), Benatia 6, Alex Sandro 5.5; Khedira 6, Matuidi 6; Cuadrado 6 (39′ st Bernardeschi 7), Dybala 5 (17′ st Pjanic 6), Douglas Costa 5.5; Higuain 6. A disp. Pinsoglio, Rugani, Asamoah, Pjanic, Marchisio, Bernardeschi, Mandzukic. All. Allegri.

AMMONITI. 32′ Koutris (O), 43′ Djurdjevic (O), 4′ st Benatia (J), 10′ st Nikolaou (O).

ARBITRO. Borbalan (SPA) 6.

Olympiacos-Juventus: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Missione compiuta! In qualche modo, con qualche difficoltà. La Juventus ringrazia Szczesny e traversa nel secondo tempo prima di trovare, nel finale, il definitivo 0-2 con un motivatissimo Bernardeschi, subentrato dalla panchina. La squadra di Allegri pare ancora molto indietro sia fisicamente sia tecnicamente ma c’entra l’obiettivo. Ottavi di finale, stiamo arrivando!

48′ Finisce qui! Obiettivo raggiunto per la banda Allegri! Bravi ragazzi. E ora arriva il bello!

45′ Tre minuti di recupero! Ma ormai la partita è virtualmente finita. Possiamo dirlo: la Juve è agli ottavi di finale!

44′ GOOOL DELLA JUVEEE! BERNARDESCHIIII!!!!! Gran gol di Berna che riceve in area rientra sul suo mancino e, dopo aver ignorato Higuain che chiedeva il pallone, spara alle spalle di Proto. Gran Gol!

43′ Fucilata di Bernardeschi! Che tiro del 33 che rientra sul suo mancino e spara una bordata verso la porta dai 30 metri. Grande reattività di Proto che respinge sulla linea di porta

41′ Bell’azione della Juve sciupata da Costa che conclude alle stelle da buona posizione. Doveva mettere in mezzo il brasiliano

39′ Ultimo cambio per Allegri. Esce l’autore del gol Cuadrado ed entra Bernardeschi

37′ Traversa piena dell’Olympiacos! Che brivido enorme! Su traversone dalla sinistra Ben riesce, in qualche modo, a deviare di testa. Rugani sporca la traiettoria col ginocchio e il pallone bacia la faccia interna della traversa a zczesny immobile. Libera poi in affanno la difesa della Juve

36′ Botta dal limite di Cuadrado. Il tiro del colombiano viene però deviato e termina docilmente tra le braccia di Proto

35′ Altra buona azione Juve ancora, però, conclusa male per imprecisione collettiva. Sbagliano prima Costa e poi Khedira

33′ Cross interessantissimo dalla sinistra di Alex Sandro. Cuadrado stava già pregustando lo stacco in terzo tempo ma Nikolaou lo anticipa sul più bello

32′ Allegri è sempre più arrabbiato. Il gioco sempre più spezzettato

30′ Juve che fatica molto in questa fase. Non sembra ancora al top della condizione la compagine bianconera

29′ E invece no! Prova la conclusione il neo entrato Ben che abbatte letteralmente Khedira in barriera

28′ Erroraccio di Douglas Costa che perde palla sulla propria tre quarti e commette un fallo ingenuo. La butteranno in the box i greci

26′ Sostituzione anche per Lemonis. Fuori Djurdjevic e dentro Ben. Non cambia nulla a livello tattico

25′ Cambia ancora Allegri! Esce Barzagli, che ha lamentato un problema fisico. Al suo posto Rugani

23′ Gestisce ora la Juve senza affondare. Non deve avere fretta la squadra di Allegri

20′ Intanto Barcellona in vantaggio al Camp Nou. E questa è la notizia migliore degli ultimi minuti

20′ Torna al 4-3-2-1 Allegri con l’inserimento del bosniaco!

17′ I cambi ora! Nell’Olympiacos fuori Odjidja per Fortounis. Allegri getta Pjanic nella mischia al posto di uno spentissimo Dybala

13′ Reclama un penalty l’Olympiacos! Sugli sviluppi di corner presunta trattenuta su Djurdjevic. Ma dal replay si vede che non c’è nessun tipo di scorrettezza

12′ Odjidja imbecca Pardo sulla sinistra. L’esterno di Lemonis prende il fondo ma crossa basso su Szczesny che blocca a terra

10′ Ammonito anche Nikolaou! Il difensore greco ha fermato con un braccio il pallone sull’auto lancio di Higuain

9′ Tantissimi errori da ambo le parti in questa fase del match. Alex Sandro sempre imballato

6′ Intervento in ritardo di Djurdjevic. Ci stava il secondo giallo qui per l’ex attaccante del Palermo

5′ Buona occasione potenziale per la Juve. Sul traversone basso di Cuadrado dalla destra Dybala era in leggera posizione e di fuorigioco

4′ Ammonito Benatia! Uscito alto e in ritardo su Romao. Fallo tattico: giusta l’ammonizione

3′ Incredibile il numero di palloni che sta recuperando il Pipita in mezzo al campo. Almeno sei dall’inizio della partita

1′ Il primo cambio è comunque nelle fila dell’Olympiacos: esce uno spento Sebà ed entra Marko Marin!

1′ Partiti con la ripresa, buon secondo tempo a tutti!

Rugani si riscalda intensamente nell’intervallo: c’è qualche problema per Benatia

SINTESI PRIMO TEMPO – È, tutto sommato, una buona Juventus quella dei primi 45 minuti del Pireo. I bianconeri giocano con buona freschezza anche se con gli ormai consueti errori tecnici. Il vantaggio arriva già al 15′ grazie alla deviazione sotto misura di Cuadrado su assistenza dalla sinistra di Alex Sandro. Nel proseguo della frazione prima Costa e poi Higuain cestinano un paio di golose occasioni mandando su tutte le furie Allegri. Ma non quanto Benatia che, nonostante una buona partita a livello difensivo, rischia due volte in fase di impostazione. Nel finale di frazione salva tutto Szczesny su colpo di testa ravvicinato di Djurdjevic. Al duplice fischio è comunque 0-1. Bene così!

45′ Finisce qui il primo tempo! Tutto bene per la Juve che conduce 0-1 anche se con qualche spreco e brivido di troppo. Sempre 0-0 invece Barcellona-Sporting

43′ Ammonito Djurdjevic per proteste. Il 9 dei greci aveva controllato con il braccio ma reclamava una precedente spinta di Benatia

42′ Miracolo di Szczesny! Paratone di riflesso del portiere polacco. Sugli sviluppi di corner deviazione sotto muisura di Djurdjevic con la testa. Szczesny è strepitoso nel respingere col piede da zero metri

41′ Erroraccio (non il primo) di Dybala che perde il pallone davanti alla propria difesa. Salva tutto Benatia sul proseguo dell’azione

40′ Ci provano i greci dalle fasce ma è sempre ben piazzato Benatia in mezzo che sparecchia qualsiasi cross verso l’area di rigore

37′ Ancora ottima ripartenza Juve. Costa trova Dybala tra le linee che serve Higuain in area. L’argentino controlla sporco e la sua girata viene deviata in angolo

36′ Olympiacos molto in confusione. Non mettono due passaggi di fila gli uomini di Lemonis

33′ Altro errore di Benatia in impostazione. Lo salva Barzagli, maestoso nella successiva chiusura

32′ Ammonito Koutris! Intervenuto in ritardo su Cuadrado. Ha preso sia gamba sia pallone

30′ Brivido. Benatia rischia sulla pressione di Djurdjevic davanti all’area bianconera. Alla fine l’arbitro concede il fallo. Ma doveva scaricare prima il marocchino. La reazione di Allegri già l’immaginate

29′ Allegri su tutte le furie. Vorrebbe il gol della sicurezza. La Juve sta sprecando già troppo

28′ Altra enorme occasione per la Juve. Nikolaou regala la sfera a Douglas Costa al limite dell’area greca. Il brasiliano si perde in un dribbling di troppo e ritarda l’azione. Il tentativo di passaggio in area viene sporcato in corner dallo stesso Nikolaou

27′ Super intervento in chiusura di De Sciglio. Stoppato Sebà che stava per caricare il tiro in area

25′ Bellissima azione della Juve! Matuidi trasmette a Costa che dà a Dybala. Velo della Joya per Higuain che inventa un gran pallone dentro per Cuadrado anticipato all’ultimo da Proto

24′ Paiono in controllo i bianconeri. Eterogeneo il pressing dei greci e quindi inefficace

23′ Higuain prova ad imbucare per Khedira anticipato all’ultimo in corner dalla difesa biancorossa

20′ Nonostante l’assist Sandro sembra molto in difficoltà su Pardo in difesa. Allegri furioso

18′ È una buona Juve! In fiducia dopo il vantaggio. Continuiamo così ragazzi

15′ GOOOOL DELLA JUVEEEEE! CUADRADOOOOOO!!!!!! Lancio meraviglioso di Matuidi sull’out mancino. Arriva Alex Sandro come un treno che trova col traversone basso Cuadrado lì in mezzo. Il colombiano sbuca nell’area piccola e a porta vuota non sbaglia

14′ Suonano addirittura le trombe al Pireo: pazzesca atmosfera

12′ Tiro dl limite senza opposizioni difensive da parte di Elabdellaoui: in due tempi Szczesny con qualche apprensione

11′ Chiusura mostruosa di Benatia su Djurdjevic. La punta era lanciata verso la porta dopo l’errore di Douglas Costa

10′ Trattenuta reiterata di Alex Sandro su Odjidja che si stava involando. Graziato qui il brasiliano che meritava il giallo

10′ Provano ad alzare il pressing i greci ma la Juve se la cava bene in disimpegno

7′ Occasionissima per Dybala che servito da De Sciglio, salta secco Nikolaou e prova a piazzare sul secondo palo. Si distende alla grande Proto che mette in corner

6′ La partita la fanno i bianconeri comunque. L’Olympiacos non è partito forte come ci si aspettava

4′ Occhio a Pardo! Rapidissimo sulla destra va via ad Alex Sandro: il cross viene messo in corner da un attento Benatia

3′ Buon possesso offensivo della Juve ma Sebà anticipa Cuadrado

2′ Juve partita molto alta e aggressiva

1′ Prima discesa sulla sinistra di Alex Sandro ma sbaglia lo scarico il brasiliano

1′ Partiti! Buon match a tutti e fino alla fine forza Juventus! Il primo possesso è della Juve

Barzagli insolitamente capitano questa sera viste le assenze di Buffon, Chiellini e Marchisio

Inno della Champions! Che brividi e che bolgia lo stadio!

È di nuovo Signora in giallo! La Juventus conferma il fortunato kit away di Napoli. Olympiacos in tradizionale maglia a strisce verticali biancorosse

È tutto pronto per Olympiacos-Juventus: il clima al Pireo e semplicemente infernale. Giocherà in 12 questa sera l’Olympiacos. Squadre nel tunnel

Siamo ormai a un passo dal calcio d’inizio al Karaiskakis di Atene, in programma ci sono le emozioni di Olympiacos-Juventus, match valido per l’ultima giornata del gruppo D di Champions League. Tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti sul match. Spiazza di nuovo tutti Massimiliano Allegri rispolverando, a sorpresa, il 4-2-3-1 abbondanato nelle ultime due uscite ufficiali. In mezzo ci saranno Matuidi e Khedira, confermata quindi l’esclusione di Pjanic. Nel tridente dietro a Gonzalo Higuain, il tecnico livornese regala una maglia da titolare a Cuadrado che agirà insieme a Dybala e Douglas Costa. In porta ci sarà Wojciech Szczesny. Lemonis alza Odjidja sulla linea dei traquartisti e sceglie l’ex Toro Tachtsidis davanti alla difesa. Marko Marin si accomoda in panchina così come il centrale Botia.

Olympiacos-Juvenus, formazioni ufficiali: Cuadrado titolare, Buffon in tribuna

OLYMPIACOS (4-2-3-1). Proto; Elabdellaoui, Nikolaou, Engels, Koutris; Romao, Tachtsidis; Pardo, Odjidja, Sebà; Djurdjevic. A disp. Androutsos, Ben, Botia, Choutetsiotis, Fortounis, Gillet, Marin. All. Lemonis.

JUVENTUS (4-2-3-1). Szczesny; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Khedira, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Douglas Costa; Higuain. A disp. Pinsoglio, Rugani, Asamoah, Pjanic, Marchisio, Bernardeschi, Mandzukic. All. Allegri.

Olympiacos-Juventus: probabili formazioni e prepartita

Ci siamo. Ora o mai più: la battaglia abbia inizio. È arrivato il momento di staccare il pass per gli ottavi di finale di Champions League. Il match di Atene sarà vero e proprio dentro o fuori per Madama che, per avere la certezza della qualificazione, dovrà conquistare i tre punti al Pireo. In caso contrario occhio al risultato dell’altra sfida del girone D: Barcellona-Sporting Lisbona. Ai bianconeri toccherà, inevitabilmente, fare il tifo per Messi e compagni. Anche perché il primo posto del raggruppamento è ormai esclusiva catalana. La Juventus indossa il nuovo abito cucito su misura dal sarto Massimiliano Allegri: ovvero il 4-3-2-1 sfoggiato al San Paolo. In porta gioca Szczesny (al debutto in Champions con la maglia bianconera), complice un risentimento al polpaccio per Buffon. La linea difensiva sarà composta dal rinato De Sciglio, Barzagli, Benatia e Alex Sandro (a riposo col Napoli). Grande assente quel Giorgio Chellini fermato alla vigilia da un attacco di gastroenterite. In mediana pesa come un macigno la terza assenza di giornata: Pjanic assente dal 1′ per un affaticamento muscolare e, al pari di Buffon, disponibile soltanto dalla panchina. I tre moschettieri lì in mezzo dovrebbero quindi essere Khedira, Marchisio e Matuidi. Davanti ecco Dybala e il Flash Douglas Costa (Mandzukic recuperato ma per precauzione in panchina) a supporto dell’eroe del San Paolo: Gonzalo il Pipita Higuain. L’Olympiacos di Lemonis, promosso tecnico dei greci alla vigilia del match di andata, dovrebbe invece affidarsi a un 4-2-3-1. Tutti i titolari in campo nonostante l’ormai aritmetico ultimo posto nel girone: e questa non è un’ottima notizia. Particolare attenzione andrà riservata all’incursore Odjidja-Ofoe che già fece penare la Juve allo Stadium, oltre che ai due rapidissimi esterni Sebà e Pardo. La sensazione, comunque, è quella che l’avversario più temibile della serata, per la Vecchia Signora, possa essere l’infernale atmosfera del Karaiskakis.

OLYMPIACOS (4-2-3-1). Proto; Elabdellaoui, Botia, Engels, Koutris; Romao, Odjidja-Ofoe; Pardo, Fortounis, Sebà; Djurdjevic. All. Lemonis.

JUVENTUS (4-2-3-1). Szczesny; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Khedira, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Douglas Costa; Higuain. All. Allegri.

Il tecnico bianconero, Massimiliano Allegri, ha presentato in questi termini la fondamentale sfida di questa sera: «Domani ci aspetta una partita molto più difficile e importante che a Napoli. E’ il primo obiettivo della stagione, o vinciamo o rischiamo di essere a casa. Non possiamo aspettare la partita del Barcellona. L’Olympiacos ci terrà a chiudere bene il girone. Serviranno attenzione e pazienza, una partita di responsabilità. Non possiamo scherzar. A Napoli siamo andati quasi come vittima sacrificale, invece i ragazzi hanno risposto alla grande. La normalità deve essere questa, vincere le partite. Domani Higuain gioca. Sta bene sia fisicamente sia mentalmente. E’ tornato disponibile anche Mandzukic, e gioca. Sono invece in dubbio Buffon e Pjanic, che soffrono di affaticamento muscolare».

Dall’altra parte Takis Lemonis, allenatore degli ateniesi promette di vendere cara la pelle: «Quella della Juve è una maglia pesante, può battere chiunque. Noi non possiamo qualificarci, ma giocheremo comunque per i tre punti. L’obiettivo è sorprendere l’avversario, come successo col Barcellona. Chi toglierei alla Juve? Tutti e undici… Formazione? Non anticipo i dettagli, ma penso che domani cambierò qualcosa. Anche se siamo in una situazione particolare, visto che non possiamo qualificarci, non mancheranno le motivazioni per il prestigio della partita e il ranking Uefa. Dall’altro lato dobbiamo però pensare al campionato, perché in Champions vogliamo tornarci. L’importante è entrare concentrati e fare la nostra miglior partita domani».

Olympiacos-Juvenutus: i precedenti del match

Juve e Olympiacos si sono incontrate ben 11 volte con un bilancio di 7 successi bianconeri (5 su 5 a Torino), 2 pareggi e 2 vittorie per i greci. L’ultima vittoria di Madama coincide con la gara di andata, terminata con un sofferto ma positivo 2-0 grazie alle marcature di Gonzalo Higuain e Mario Mandzukic. La vittoria più ampia per i torinesi risale invece al 10 dicembre 2003, proprio nei gironi di Champions: la Juventus si impose, in casa, col clamoroso risultato di 7-0.

Olympiacos-Juventus: l’arbitro del match

Il direttore di gara della sfida del Pireo sarà lo spagnolo David Fernandez Borbalan. Il fischietto iberico sarà coadiuvato dagli addizionali Javier Estrada e Juan Martinez Munuera e dal quarto uomo Miguel Martinez. L’arbitro di Almeria non ha mai diretto la Juventus in Champions League. L’unico precedente con Madama risale al 2010/11 in occasione della gara dei preliminari di Europa League contro lo Shamrock Rovers: allora i bianconeri si imposero per 2-0 grazie alla vittoria di Amauri.

Olympiacos-Juventus: dove vederla in tv

Il match, come sempre quando si parla di Uefa Champions League, sarà esclusiva assoluta delle reti Mediaset. La diretta tv sarà disponibile unicamente per gli abbonati Premium su Premium Sport (canale 370 del digitale terrestre) e Premium Sport HD (canale 380). Su entrambe le frequenze avrete la possibilità di attivare la telecronaca del tifoso a cura del nostro direttore Antonio Paolino. In streaming per pc, smartphone e tablet è possibile usufruire dell’app Premium Play (disponibile su tutti gli store Windows, Android o Ios). Alcuni siti di bookmakers come Bet365, Snai e Goldbet offrono la visione della partita in diretta streaming, con la registrazione e un saldo attivo o una scommessa piazzata nelle precedenti ventiquattro ore. Mentre, in radio, il racconto della sfida verrà affidato alla stazione Radio Rai. Immancabilmente su Juventus News 24 la diretta live a partire dalle 18.45 con tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

Articolo precedente
Olympiacos-Juventus, tutti i voti bianconeri: Dybala stecca, Szczesny boom
Prossimo articolo
allegriAllegri nel post: «Tifosi bianconeri troppo pessimisti»