Pagelle Genoa-Juve: Dybala brilla, Cristiano Ronaldo spacca la porta VOTI

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

I voti ed i giudizi ai protagonisti del match di Marassi tra i bianconeri ed il Grifone rossoblù: pagelle Genoa-Juve

Le pagelle dei protagonisti del match di Marassi tra Genoa e JuventusLA CRONACA DEL MATCH


Szczesny 6 – La retroguardia bianconera lo protegge bene, con il gol di Pinamonti a macchiare il trend positivo in termini di clean sheet che durava da quattro partite tra Coppa Italia e campionato.

Cuadrado 6 – Puntuale nelle sovrapposizioni a destra, viene saltato da Pinamonti nell’azione del gol del Genoa.

De Ligt 6.5 – Conferma l’ottimo status di forma, non lasciando spazi in marcatura agli attaccanti avversari.

Bonucci 7 – Preciso e puntuale nell’anticipo, accorcia alla grande nel pressing risultando granitico nel guidare la difesa bianconera.

Danilo 6 – Torna in campo dopo la squalifica, mantenendo un raggio d’azione basso per coprire gli spunti genoani a sinistra.

Bentancur 7 – Si butta alla grande dentro l’area da mezz’ala, chiude positivamente nel ruolo di regista nella parte finale dell’incontro.

Pjanic 6.5 – Al centro della manovra della Juventus. È il faro a centrocampo, dettando i tempi della manovra con i suoi fraseggi (dal 74’ Ramsey 6 – Garantisce freschezza a centrocampo nel finale dell’incontro).

Rabiot 6.5 – Garantisce sostanza e qualità a centrocampo. Accorcia bene nel pressing sui centrocampisti, costruisce l’azione quando ha il pallone tra i piedi (dall’83’ Matuidi sv).

Bernardeschi 6.5 – Soltanto un riflesso felino di Perin gli nega il gol ad inizio partita. Duetta bene con i compagni in avanti (dal 66’ Douglas Costa 7 – Pennella un gioiello a giro che non lascia scampo a Perin).

Dybala 7.5 – Il gol è un autentico tocco di classe, a puntare i riflettori sullo splendido momento vissuto dall’attaccante argentino (dall’ 83’ Olivieri sv).

Cristiano Ronaldo 7.5 – Ingaggia un duello a distanza con Perin, che prima lo mura con un volo d’applausi, poi non può nulla sul missile dalla distanza che toglie le ragnatele dall’incrocio (dal 74’ Higuain 6 – Altri minuti a disposizione per migliorare la propria condizione atletica post infortunio).

All. Sarri 6.5 – Primo tempo in cui è mancata soltanto un po’ di brillantezza sotto porta, contrapposto ad una ripresa in cui la Juventus è stata impeccabile in entrambe le fasi.

Condividi