Pagelle Milan-Juve: Buffon le para quasi tutte, Ronaldo pareggia VOTI

buffon
© foto www.imagephotoagency.it

I voti ed i giudizi ai protagonisti della semifinale d’andata di Coppa Italia tra bianconeri e Diavoli: pagelle Milan-Juve

Le pagelle dei protagonisti della semifinale d’andata di Coppa Italia tra il Milan e la Juventus. LA CRONACA DEL MATCH

Buffon 6 – Si trasforma in superman e le prende tutte fino alla rete di Rebic. Davvero non gli si poteva chiedere di più, anche se forse non è del tutto esente di colpe sulla rete subita.

De Sciglio 5 – Sulla rete del Milan, Rebic lo beffa. Fino a quel momento aveva tenuto botta in qualche modo. Dal 70’ Higuain 6 – Concede maggiore profondità alla squadra sul finale.

Bonucci 5.5 – Prova a risolvere quando viene messo in difficoltà, Rebic trova la rete troppo facilmente ed è lui a comandare la difesa.

De Ligt 6 – Ibra non è certo il cliente più facile per la serata, lui non si lascia impressionare dall’esperienza dell’avversario.

Alex Sandro 5 – Male all’inizio: perde palloni e rischia tanto sul suo lato. In occasione della rete del Milan non copre la palla.

Ramsey 5 – Senza palla si muove benino. Ma in fase di possesso è lento, prevedibile, non alza mai il livello della giocata. Finisce per pagarne le conseguenze tutta la squadra, Sarri lo tira fuori dopo la rete di Rebic. Dal 63’ Bentancur 6 – Mette un po’ di ordine in mezzo nelle fasi finali del match, servirebbe più fantasia.

Pjanic 5.5 – I suoi livelli soliti sono lontani, fin troppo. Di palloni ne tocca abbastanza, gli manca la giocata decisiva. Anche se riesce a smarcarsi meglio rispetto alle ultime uscite.

Matuidi 5 – Perde troppi palloni ed espone la difesa a correre dei rischi enormi. Menomale che c’è Gigi fino a un certo punto. Sulla rete di Rebic è in netto ritardo su Castillejo. Dal 73’ Rabiot SV – Entra in contesto difficile, prova a fare il suo con diligenza.

Cuadrado 6 – Buona la sua gara in alto a destra, però non basta. Chiude sulla linea di difesa. Suo il cross per Ronaldo sul finale.

Ronaldo 7 – Cerca spazi per vie centrali, pochi palloni giocabili per lui. La striscia di partite consecutive a rete continua con la realizzazione dal dischetto sul finale: adesso è a quota undici.

Dybala 6.5 – Sui movimenti è quasi impeccabile, ma si torna a vederlo lontano dalla porta. Lui che vorrebbe fare più l’attaccante.

All. Sarri 5 – Ramsey mezzala e Cuadrado nel tridente le sue mosse tattiche per la serata. Con un 4-4-2 del genere, però, il Milan ha troppi spazi senza gli accorgimenti giusti in mediana. Cristiano gli allieva il sapore amaro sul finale. Dopo Bentegodi, però, la prestazione di San Siro è preoccupante.