Pistocchi si redime: «Dybala è un campione, quei fischi…»

pistocchi
© foto www.imagephotoagency.it

L’opinionista, solitamente avverso ai colori bianconeri, decide, imprevedibilmente, di difendere Paulo Dybala. Pistocchi prova a riconciliare con il mondo Juve ma ci ricasca

“Domani nevica!”, se non fosse piena stagione invernale, sarebbe questa l’esclamazione giusta per accogliere l’ultimo intervento social di Maurizio Pistocchi. L’ex moviolista si è fatto sentire, come piace a lui, sul suo profilo Twitter nel corso di Cagliari-Juventus. Tutti si aspettavano la consueta e ormai un po’ scontata sparata verso Madama, ma il giornalista Mediaset, questa volta, ha offerto una variazione all’usuale copione. Pistocchi si è infatti scagliato contro i tifosi della Sardegna Arena che si sono permessi di fischiare Dybala, infortunato e in lacrime, mentre usciva dal campo. Questo l’inatteso cinguettio: “Un Campione può essere fischiato per ammirazione, per paura o per antipatia, ma non dovrebbe mai essere fischiato quando non può difendersi. Per questo i fischi a Paulo Dybala mentre usciva dal campo piangendo per il dolore mi fanno orrore”.

Una difesa spassionata che ha colto in contropiede i tifosi juventini: Pistocchi è sempre stato uno dei maggiori detrattori della Joya. Ma di fronte alla sofferenza di Paulo, anche l’acerrimo nemico bianconero ha sotterrato l’ascia di guerra. Salvo poi riesumarla pochi minuti dopo. Eh sì: perché il buon Maurizio è sempre il buon Maurizio. Dopo la difesa di Dybala e arrivata la sparata a zero su Var e Calvarese per la direzione di gara e, soprattutto, per i due episodi di Cagliari-Juve finiti nell’occhio del ciclone nelle ultime ore. Così @pistogol: “Certo la gomitata di Benatia sul volto di Pavoletti era fallo e Calvarese avrebbe dovuto immediatamente interrompere il gioco come prevede il Regolamento e Il mani di Bernardeschi meritava il VAR.Il Cagliari ha tutte le ragioni per essere furibondo“.