Porrini a RBN: «De Ligt mi ricorda Sergio Ramos come caratteristiche»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex bianconero Sergio Porrini parla di De Ligt e delle sue caratteristiche, paragonandolo a Sergio Ramos. Le parole dell’ex giocatore

Sergio Porrini, ex giocatore della Juve, parla dei nuovi acquisti e in particolare di De Ligt a Radio Bianconera.

NUOVI ACQUISTI«L’unico giocatore che ha avuto costantemente la possibilità di giocare e dimostrare il proprio valore tra i nuovi acquisti è stato De Ligt, poi va beh anche Higuain e Buffon ma facevano già parte della Juventus. Si conoscevano già. Gli altri sinceramente hanno avuto poco spazio per poter dimostrare quanto valgono, Rabiot e Ramsey hanno avuto poche possibilità di giocare, idem Demiral. È difficile giudicarli».

JUVE«Non penso che sia un problema della Juventus ma di tutte le big e del calcio italiano soprattutto. È una questione di grandi club nel momento in cui acquistano dei giocatori spendendo tantissimi soldi. Sicuramente De Ligt è stato preso per una cifra considerevole, viene considerato uno dei giocatori più forti in prospettiva e io sono convinto che lo sia. Sono convinto che diventerà tra i più forti difensori al mondo. Si viene sempre giudicati per la cifra che si è spesa. Poi va detto che non è solo il singolo a fare errori, è tutta la squadra. Diventa difficile ambientarsi per un calciatore che arriva da un calcio diverso, poi si viene subito criticati. In Italia ne abbiamo già bruciati tanti come Bergkamp e Roberto Carlos, poi vanno all’estero e li rimpiangiamo. Aspettarli un attimo ed essere meno critici farebbe il bene di questi calciatori».

DE LIGT«Nella mia Juventus non riesco a vederne uno in modo particolare. Parlavamo di Sergio Ramos e in lui vedo un giocatore simile, è fortissimo tecnicamente, nel gioco aereo, ha personalità nonostante la giovane età, quindi lo avvicino molto a questo tipo di calciatore».

Condividi