Primavera: Zanandrea piega la Samp! E ora chi la ferma questa Juve?

zanandrea
© foto www.imagephotoagency.it

Primavera: ci pensa Zanandrea a piegare la Sampdoria. Per la Juve è il settimo risultato utile consecutivo in campionato

Chissà di che Juve si parlerebbe in questo momento se solo non avesse steccato le prime cinque gare di campionato. Perché la squadra di Dal Canto, dopo uno degli avvii peggiori degli ultimi anni, si è ripresa alla grande e adesso inizia a mettere nel mirino anche il primato. Anche contro la Sampdoria, ultima della classe e inspiegabilmente rinunciataria a Vinovo, la Primavera bianconera è scesa in campo con il piglio della grande squadra. Non entusiasma, non regala spettacolo, non fa emozionare e non regala tantissimi spunti in grado di far stropicciare gli occhi, ma è tremendamente concreta. Stavolta non ci ha pensato il solito Olivieri a sbrigare la pratica blucerchiata, ma Zanandrea, che si è improvvisato bomber di giornata allo scadere di un primo tempo brutto, nel quale i padroni di casa hanno capitalizzato l’unico episodio rilevante. Con il passare delle settimane, e soprattutto dopo aver imboccato la strada per la continuità, si sta vedendo la mano di Dal Canto, che ha puntato a valorizzare il collettivo a scapito delle individualità.

Ci è riuscito con un solido 3-5-2 che, anche senza l’aiuto dall’alto di Marko Pjaca, sta avendo una resa massimale. E sta anche esaltando le qualità di giocatori che stanno venendo fuori alla distanza. Su tutti Muratore, che dopo l’infortunio si è ripreso con straordinaria personalità le chiavi del centrocampo, ma anche Montaperto, che si è conquistato una maglia da titolare dimostrando di essere all’altezza di una Juve sempre più squadra. Il settimo risultato utile consecutivo, ottenuto con il minimo sforzo, proietta Tripaldelli e compagni al terzo posto, nell’attesa che il Milan scenda in campo domani a Bergamo contro la capolista Atalanta. E la scia da seguire non può essere questa: risultati, risultati e ancora risultati. Poco importa se il gioco non entusiasma. Per lo spettacolo, Allegri dixit, c’è sempre il circo…

JUVENTUS-SAMPDORIA 1-0
MARCATORI: pt 45′ Zanandrea.
JUVENTUS (3-5-2): Busti; Delli Carri, Vogliacco, Zanandrea; Kameraj, Di Pardo, Caligara, Muratore, Tripaldelli; Montaperto (37′ st Portanova), Olivieri. A disp. Siano, Anzolin, Sane, Serrao, Merio, Meneghini, Capellini, Bandeira, Morrone, Campos, Morachioli. All. Dal Canto.
SAMPDORIA (4-3-1-2): Krapikas; Romei, Veips, Oliana, Doda; Tessiore, Gabbani, Ejjaki; Gomes Ricciulli (39′ st Mpie); Cabral (31′ st Ferreira Dos Santos), Cappelletti (18′ st Prelec). A disp. Hutvagner, Fido, Pastor, Aramini, Scotti, Perrone, Prelec, Piccardo. All. Pavan.
ARBITRO: Curti di Milano.
NOTE: ammoniti Di Pardo, Gabbani