Promozioni in B, Ghirelli: «Soluzione che scontenti il meno possibile» – VIDEO

Iscriviti

EDICOLA JUVENTUSNEWS24.COM – 21 APRILE

Ospite il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli

Gepostet von Juventus News 24 am Dienstag, 21. April 2020

Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, parla delle promozioni in Serie B. Ecco le sue parole sulla questione – VIDEO

Francesco Ghirelli, in diretta Facebook con Juventusnews24, ha parlato della questione relativa alle promozioni in Serie B dalla Lega Pro.

PROMOZIONI IN B – «Mi sono arrabbiato tantissimo. Ho chiesto scusa a Balata e Sibilia per questo scellerato che ha messo in giro questa lettera. Io ho commesso un piccolo errore. Avevamo finito il direttivo e l’approvazione del verbale nel tardo pomeriggio di sabato. Ho preferito non disturbare i presidenti, a differenza di questo scienziato dalla mente abbastanza malata. Una cosa deve essere certa: abbiamo messo in piedi un percorso corretto. Il dominus è il Consiglio Federale del 5 di maggio, mentre l’Assemblea è stata convocata il 4. Nei prossimi giorni ci incontreremo. Chi mi conosce sa che non posso fare scelte che prescindano dal Consiglio Federale. Così come non farei mai nulla nei confronti della LND. Ho parlato delle difficoltà delle mie società, immagino cosa succeda nelle Leghe inferiori. Noi siamo 60 società e dobbiamo trovare una soluzione che scontenti il meno possibile. So che non troveremo una soluzione in cui accontenteremo tutti. L’unica soluzione che accontenterebbe tutto sarebbe finire il campionato. Hanno fatto un’istanza su quella ipotesi. La nostra situazione non è semplice, andremo in Assemblea e discuteremo su come risolverla. Una Governance responsabile deve prevedere l’emergenza e far decidere democraticamente all’interno dell’Assemblea. E se possibile evitare i contenziosi per un’idea generale dello stare insieme. Dobbiamo essere consapevoli che se qualcuno di noi presidenti dovesse varcare la soglia della Giustizia Sportiva non farebbe una bellissima figura. Noi sappiamo vivere e sentiamo il profumo del campo e chi ci sta dentro. Ci darebbero un calcio nel sedere e ce lo meriteremmo».

Condividi