Connettiti con noi

Hanno Detto

Salvai: «Non so quando rientrerò. Europeo? Spiace non esserci» – VIDEO

Pubblicato

su

Salvai: «Non so quando rientrerò, ma adesso conta solo questo». Le parole della calciatrice della Juventus Women

(inviato a Torino) – A margine dell’inaugurazione del nuovo Hub Educativo 0-18 anni (situato nel cuore del quartiere Lucento-Le Vallette di Torino), riqualificato grazie al sostegno di Juventus, Punto Luce e Spazio Mamme di Save the Children, ha parlato anche Cecilia Salvai.

Ecco le dichiarazioni del difensore della Juventus Women in zona mista.

INIZIATIVA JUVE – «È stata una mattinata bellissima, anche nuova per me, però sono molto contenta di esserci. Queste sono ore che insegnano e ci insegnano anche a noi che siamo più fortunati. Oggi siamo degli esempi, ma credo che lo siano più loro per noi».

RIENTRO – «Sto bene, sto continuando la riabilitazione. L’importante è andare avanti step by step, ogni settimana è importante. Vediamo quando riuscirò a rientrare, se sarà da subito o se dovrò aspettare ancora un po’ , ma l’importante è recuperare bene».

STAGIONE «Sono orgogliosa della squadra, di quello che è stato fatto, ma non per questo dobbiamo accontentarci. Ora dobbiamo puntare ancora più in alto per le prossime stagioni».

EUROPEO «Intanto mi dispiace non riuscire ad andarci. Ho fatto di tutto per riuscirci ma i tempi erano brevi. Sono vicina alle mie compagne, auguro loro il meglio. Le aspettative sono alte ma è giusto che sia così. Abbiamo dimostrato di essere cresciute, di potercela cavare contro quelle Nazioni che fino a qualche anno fa sembravano dei mostri. Le ho sentito, sono già cariche ma manca ancora tanto alla prima partita. Le prime gare sono un po’ particolari, rompono un po’ il ghiaccio. Da un certo punto di vista meglio incontrare subito una squadra forte perché ti fa alzare subito l’asticella della concentrazione».

PROSSIMO PASSO DOPO IL PROFESSIONISMO «Intanto ora ci godiamo questo bellissimo traguardo, che è stato sudato. Dietro le quinte c’è un gran lavoro di chi lavora per noi, anche ex giocatrici che ci hanno aperto la strada. A loro va un grande riconoscimento, ora noi ci godiamo le conseguenze. La crescita si sta vedendo, l’obiettivo è continuare a crescere e non fermarsi».

Advertisement

Facebook

Advertisement