Sarri su Mertens: «Rigore? L’ha presa di petto»

sarri
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico dei partenopei nega l’evidenza nell’immediato post gara di Crotone-Napoli. Per Sarri il netto fallo di mano di Mertens non esiste

Così non Var“: è un gioco di parole che avete senz’altro già sentito. Ogni tanto, però, è proprio il caso di ritirarlo fuori. Ieri sera, per esempio, in riferimento a quanto accaduto all’Ezio Scida nel match tra Napoli e Crotone. È il 15′ della ripresa quando Mertens sbaglia sport, andando di bagher su un corner dalla sinistra dei calabresi. Calcio di rigore tutta la vita ma l’arbitro Mariani e il Var, inspiegabilmente, fanno finta di nulla. Un mancato provvedimento accolto con enorme stupore da tutto lo stadio e, successivamente, sui social e nelle televisioni di tutta Italia.

Uno stupore, comunque, non paragonabile a quello suscitato dalle dichiarazioni ai microfoni di Premium Sport di Maurizio Sarri. Il tecnico toscano ha voluto, decisamente, negare l’evidenza: «Il rigore chiesto dal Crotone? La palla sbatte sul petto di Mertens e poi Hamsik devia il pallone a 30 centimetri da lui. Io vedo la maglietta che si deforma sul punto del petto, poi c’è Hamsik e un difensore che gli saltano molto vicini. Parlare di volontarietà in un’occasione di questo tipo mi sembra eccessivo, ma comunque preferisco parlare di calcio che di queste cose». Calcio, appunto, non pallavolo.