L’agente di Schick spiega: «Solo due squadre hanno fatto sul serio»

schick
© foto www.imagephotoagency.it

L’agente di Schick ha spiegato come si è conclusa la trattativa dell’ex obiettivo Juve: «Con la Roma abbiamo chiuso in 15’»

Patrick Schick non ci sarà nell’esordio di Champions della Roma contro l’Atletico di Madrid. Problema muscolare per lui che dovrà ritardare l’esordio in Europa con la nuova maglia. Chissà cosa sarebbe successo però con la maglia bianconera addosso. Il caso dei giocatore ceco, dopo le visite mediche e i riscontri negativi al J Medical, ha avuto l’esito che tutti sanno. In tre mesi praticamente Schick ha vestito tre maglie, fino ad arrivare a quella definitiva, della Roma.

L’agente del ceco Pavel Pavska è tornato a parlare di come si è svolta la trattativa dopo l’esclusione della Juve. «Su Schick– ha riferito a Isport Blesk- se avessimo dovuto considerare solamente il fattore economico ed il prestigio non c’era dubbi. Avremmo scelto il Psg. Il club francese faceva sul serio, così come la Roma. Ma la strada che portava ai giallorossi era la cosa migliore per il giocatore. Il presidente Ferrero è stato di parole fino all’ultimo e ha accontentato le scelte prese dal ragazzo. Con la Roma abbiamo definito tutti i dettagli del trasferimento in meno di un quarto d’ora. Anche se, ripeto, alla Sampdoria erano stato presentate offerte economiche superiori rispetto a quella dei giallorossi». Schick è comunque stato pagato una cifra consistente per un’operazione totale di 42 milioni di euro.

Condividi