Connettiti con noi

Hanno Detto

Sconcerti: «Arrivabene non è da Juve. Arthur? C’è un limite»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Sconcerti ha parlato di alcuni temi riguardanti la Juve dopo la vittoria contro il Cagliari. Le dichiarazioni

Mario Sconcerti ha analizzato alcuni temi riguardanti la Juve dopo la vittoria col Cagliari.

Le dichiarazioni a Maracanà.

ARTHUR – «E’ un giocatore che non è nemmeno un regista ma una mezzala di gioco, comunque buono. Non ci si può aspettare tanto, però questo centrocampo ha pochi gol nelle gambe. E questo è un limite».

ARRIVABENE – «Mi sembra inelegante, non da ad della Juventus. Si capisce a chi si rivolge, ma certe parole le può dire Raiola. Così ti comporti come lui. Ormai i giocatori sono eternamente in prestito, non sono più di una squadra. E i giocatori amano di più i procuratori perché sono quelli che trattano il loro denaro. Ha detto che il calcio deve essere trattato come un’azienda qualsiasi, ma non è vero. Nel calcio non conta la grandezza dell’azienda ma conta vincere».