Sconcerti punta il dito: «Alla Juve c’è un problema di fondo»

Iscriviti
sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

Mario Sconcerti ha rilasciato un’intervista, usando questi termini per parlare di Juve in vista della sfida di Coppa Italia con il Milan

Ai microfoni di TMW Radio, durante la trasmissione Maracanà, Mario Sconcerti ha parlato a poche ore di Juve-Milan di Coppa Italia. Di seguito riportate le dichiarazioni del noto giornalista.

SORPRESE – «Non solo, anche l’Inter domani. Juve e Napoli sono favorite per completezza di squadra, ma perché non devono avere una speranza Milan e Inter?».

CENTROCAMPO – «Sarri preferisce Bentancur regista, giudica Pjanic un pensatore lento. Adesso si tratta di vedere se è il momento di cambiare rotta o meno. E’ solo una frazione di campionato e forse non è il momento di fare una prova. Servirebbe usare la formazione più consolidata. Vedremo che scelta farà, sarà interessante».

ATTACCO – «C’è un problema di fondo, l’intoccabilità di Ronaldo. Deve essere titolare. L’ingiustizia nei confronti degli altri, passando per Dybala e Higuain, è che non può uscire mai il portoghese. Tutti sono sostituibili, ma non lui. Sarà un anno buono per la Champions, con partite dimezzate. Sarà da fare un ragionamento importante su Ronaldo ora».

Condividi