Tello a un passo dall’addio: plusvalenza Juve con il colombiano?

andres tello
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus ha ceduto Andres Tello. Il giovane centrocampista lascia i bianconeri a titolo definitivo e si accasa a Benevento. Tello Juve: sarà addio

Andres Tello sta per lasciare la Juventus a titolo definitivo. I bianconeri, per una oculata gestione del club, hanno messo in conto la cessione di alcuni giovani talenti. I bianconeri stanno trattando la cessione di Alberto Cerri ma anche quella di Rolando Mandragora e stanno valutando anche l’addio di Andres Tello. Il duttile calciatore colombiano, può giocare da centrocampista centrale e anche da esterno di centrocampo. Dopo l’arrivo alla Juventus nel gennaio del 2015, il calciatore ex Envigado, che non è mai sceso in campo con la Vecchia Signora in gare ufficiale, è andato via in prestito. Prima l’esperienza a Cagliari in Serie B. Poi la ‘promozione’ in A, dopo un’ottima stagione in cadetteria con i rossoblù, con l’Empoli. L’esperienza in Toscana non è stata particolarmente fortunata e così Tello ha detto nuovamente addio la Juve, scegliendo il Bari di Fabio Grosso.

Tello Juve: pronto l’addio. Il Benevento vicino all’accordo

Il centrocampista si è ben comportato in Puglia, giocando 2.798 minuti, trovando 1 gol e sfornando 7 assist. Tello ha fatto bene e il Benevento ha messo gli occhi su di lui. Oggi è andato in scena un incontro tra l’agente del centrocampista e il club bianconero. Il calciatore è pronto a dare l’addio, stavolta a titolo definitivo, alla Juventus. L’intenzione del club bianconero è quello di cedere Andres Tello a titolo definitivo ma mantenendo il controllo del cartellino grazie all’introduzione, da quest’anno, della clausola di recompra nell’ordinamento della FIGC. Il calciatore sembra essere vicino alla cessione e a legarsi al Benevento di mister Bucchi. In terra sannita troverà anche Bacary Sagna: il terzino destro francese, dopo i primi 6 mesi con il Benevento, ha deciso di scendere in Serie B con il club di Vigorito.

Articolo precedente
Cherubini, scuse a Napoli: «Quanto successo ci ha colpito profondamente»
Prossimo articolo
Inter-Juventus Under 15: voti e pagelle della finale scudetto