Connettiti con noi

Hanno Detto

Thuram: «Non è detto che la Juve non vincerà. Dico questo su due giocatori»

Pubblicato

su

Lilian Thuram, ex difensore della Juve, ha rilasciato un’intervista, parlando così dei bianconeri. Le sue parole

L’ex difensore della Juve, Lilian Thuram, è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport. Le sue parole.

ITALIA CAMPIONE«Con merito. Alla Francia è mancata la vittoria, a voi niente. La Francia ha un alibi: i terzini infortunati; nei ruoli devi avere la gente giusta. Ma l’Italia era una squadra molto unita. E Mancini ha fatto un gran lavoro. Mi piaceva da avversario: elegante, intelligente».

IL PIÚ FORTE DI TUTTI«Quando giocavo io, Ronaldo. Oggi? Lukaku è incredibile. Poi Mbappé, Marquinhos».

GLI ITALIANI«Se penso alla Juve dico che Chiesa è molto forte, ma pure Kean. Mi piace Barella e Zaniolo, gran bel giocatore».

IL FUTURO DEL FIGLIO MARCUS«Lui l’italiano lo parla. Un calciatore ambisce sempre a stare nelle squadre più forti. E in Italia ci sono i club forti. Ma loro faranno la loro strada, io sono solo il loro padre».

JUVENTUS MILAN  – «Giroud è un grande. Ha fatto sempre bene. È un esempio. Theo Hernandez mi piace, lo conosco bene perché è stato con mio figlio in nazionale. Sarà una bella partita».

JUVENTUS«Quando succede questo, si dice sempre che bisogna rifondare. Ma il torneo è lungo e non è detto che la Juve non lo vinca».

BUFFON«Non mi stupisce. Gigi ama il calcio e ha lo spirito giusto. Ama confrontarsi. Lui e Fabio Cannavaro per me sono fratelli, ho giocato 10 anni insieme a loro».