Vignola a RBN: «Con il Lione bisogna tenere alta la tensione»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Beniamino Vignola, ex giocatore della Juve, ha rilasciato alcune dichiarazioni parlando di tematiche d’attualità dal mondo bianconero

Beniamino Vignola, ex centrocampista della Juve, ha espresso il suo punto di vista ai microfoni di Radio Bianconera nel corso della trasmissione “Avanti Madama”. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

SORTEGGIO CHAMPIONS«Sicuramente favorevole viste le altre formazioni papabili. Il calcio poi è imprevedibile, quindi credo che sia importante tenere la tensione alta e arrivare pronti alla sfida. Nedved ha detto che potrebbe essere un buon sorteggio, ma bisogna sempre vedere come si arriva alla sfida. Bisogna stare sempre molto attenti. Sicuramente c’è tempo per preparare la sfida e il tempo in queste occasioni è molto importante. Per arrivare fino in fondo bisogna cercare di vincerle tutte, come ha detto Higuain fermarsi agli ottavi o fermarsi in finale è la stessa cosa».

HIGUAIN«Sicuramente era la partita più adatta per provare il tridente, io credo che fosse nelle corde di Sarri questo tipo di esperimento. Sicuramente CR7 al momento sembrava quello meno in condizione, invece è arrivata questa doppietta. Quando CR7, Higuain e Dybala non puoi non farli giocare. Nel calcio devono prevalere gli equilibri, ma se questi ci sono con questo tridente non ce n’è per nessuno. Bisogna comunque essere in grado di difendere, con quei tre davanti sicuramente va trovato un equilibrio».

L’IMPORTANZA DI MATUIDI «Sicuramente, sembrava potesse andare via all’inizio, ma Sarri lo ha ritenuto sempre uno dei più importanti. È quello che si vede di meno, ma che nell’economia della squadra è più importante».

Condividi