Zaccheroni lancia l’accusa: «Alla Juve l’aria non era pulita»

zaccheroni
© foto www.imagephotoagency.it

Alberto Zaccheroni, ex allenatore della Juve, è tornato a parlare della sua esperienza in bianconero. Le dichiarazioni

Nell’intervista rilasciata a Tuttosport, Alberto Zaccheroni ha ricordato così la sua parentesi sulla panchina della Juve nel 2010. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

JUVE – «Mi viene in mente che lì molti giocatori erano a fine carriera e mi vengono in mente tutti gli indisponibili che avevo ogni volta: mai sotto i 12-13 indisponibili a stagione. Ma io ho la mia idea, fateci caso. Se si mette lì ad analizzare nel tempo le squadre che hanno avuto parecchi infortuni stagione per stagione, noterà che la costante nelle 5-6 squadre con tanti infortuni è che in quelle squadre c’è tensione. I giocatori si fanno male quando, dico io, “l’aria non è pulita”. Lei pensi alla Juve prima di me e dopo di me: settimi, settimi. Sempre 13-14 giocatori indisponibili. L’aria non era pulita. Poi con Conte s’è ripartiti da zero e si è rifatta la squadra».

Condividi