Zauli: «Partita intensa. Il gol dopo due minuti ha condizionato la gara»

Iscriviti
© foto Zauli

Le parole a fine partita di Lamberto Zauli, allenatore della Juventus Under 23, dopo la sconfitta nel derby contro la Pro Vercelli

(inviato allo Stadio Moccagatta di Alessandria) La Juventus Under 23 va ko al ‘Moccagatta’ di Alessandria per 2-0 nel derby contro la Pro Vercelli. Le parole a fine partite di Lamberto Zauli, allenatore bianconero.

ANALISI PARTITA – «Penso sia stata una delle partite più intense di tutto il campionato, si è vista anche qualità da entrambe le parti. Quando  prendi gol dopo due minuti, ovviamente, può condizionare tutta la gara. Abbiamo avuto la possibilità di pareggiare nel primo tempo, gli episodi hanno caratterizzato il risultato. Sono contento, se si può dire dopo una sconfitta, dell’atteggiamento e della voglia di fare la partita da parte dei ragazzi. Gli episodi e le circostanze alla fine ci hanno detto male: ma dobbiamo continuare così, il campionato è ancora lungo. Dobbiamo arrivare più in alto possibile, cercando di proporre il nostro calcio e i nostri giovani».

ASPETTI DA MIGLIORARE – «La squadra ha giocato sempre per vincere, dimostrando delle qualità importanti. Ci sono anche dei difetti: contro squadre importanti facciamo fatica a portare il risultato a casa. Questo progetto serve anche per far capire ai ragazzi cosa significa fare il calciatore, che si possono fare delle buone partite ma si deve anche essere decisivi nei momenti che contano. Su questo ancora non siamo bravissimi e dobbiamo migliorare».

RIENTRO RAFIA – «Rafia ha avuto una distorsione al ginocchio in prima squadra, un problema che ti porta via brillantezza. Si è allineato nell’ultima settimana con la squadra, anche se giocando ogni tre giorni non possiamo caricare più di tanto come intensità negli allenamenti. Oggi ha dimostrato di avere una buona gamba, sapete cosa penso su di lui: per noi il suo rientro è importantissimo».

DEFEZIONI IN ATTACCO – «Abbiamo dei problemi davanti con i finalizzatoti, ci sono a disposizione solo Marques e Brighenti, visto che Vrioni purtroppo all’inizio ha subito un gravissimo infortunio. Pecorino, arrivato da poco, ha dei problemi di pubalgia che stiamo cercando di risolvere. Per questo abbiamo portato con noi dei ragazzi dalla Primavera, come Da Graca oggi e Cerri nelle precedenti occasioni. Negli altri ruoli abbiamo invece tante soluzioni, tra esterni e seconde punte ci sono diverse alternative. Anche per questo abbiamo pensato ad un cambio di modulo. I ragazzi comunque sanno giocare con più soluzioni. Dobbiamo solo migliorare nei momenti importanti, come successo a Como: anche lì gli episodi hanno condizionato la gara, però certe situazioni vanno a premiare di solito le squadre più forti».

OBIETTIVO PLAYOFF – «Manca ancora tanto, ci sono tredici partire, manca tantissimo. Dobbiamo guardare solo a noi stessi, al nostro programma. Vogliamo arrivare ai playoff e anche la squadra ha dimostrato che li vale. Gli altri devono fare delle grandi partite per batterci e questo è di buon auspicio per il futuro, ad iniziare dalla Lucchese. Ci saranno tre punti importantissimi in palio, il campionato va verso la fine e ogni partita diventa sempre più pesante».

RUOLO DABO – «E’ un ragazzo di qualità, che si è inserito solo a metà gennaio con noi. Penso sia una mezz’ala: ha spunto e velocità per giocare sulla fascia, però in un centrocampo a tre il suo ruolo è quello della mezz’ala offensiva. In quel ruolo può mettere volume, qualità e forza. Però stiamo parlando di giovani del 2001, è giusto che facciano esperienza anche in altri ruoli, anche se ho il dovere di metterli nelle migliori condizioni possibili. E’ un ragazzo che si sta inserendo, ha avuto un problema alla spalla, ma ha qualità e siamo contenti di averlo con noi per farlo crescere».

POSIZIONE RAFIA – «Se giochiamo come il primo tempo, penso che lui possa giocare dietro la punta, di raccordo. Siamo andati spesso a cercare le due punte in verticale: l’intenzione era quella di abbassarli ed evitare il loro palleggio. L’idea era giusta, ma non abbiamo trovato lo spunto vincente. Adesso dobbiamo voltare subito pagina».

LEGGI ANCHE: Juventus U23-Pro Vercelli, Parodi in campo: prima da ex per il difensore

Condividi