Connettiti con noi

Hanno Detto

Zoff: «Juve, non c’è un reparto che funzioni. Quarto posto a rischio»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Zoff: «Juve, non c’è un reparto che funzioni. Quarto posto a rischio». Le dichiarazioni dell’ex portiere bianconero

Dino Zoff, intervistato da La Stampa, ha parlato del periodo di crisi che sta attraversando la Juventus.

RIFONDAZIONE – «Per certi versi era prevedibile. Dopo avere vinto tanto, la rifondazione porta con sé grossi problemi e non può dare risultati immediati».

SFURIATA ALLEGRI – «I giocatori devono mettersi in testa che giocare per la Juventus non basta per portare a casa i tre punti: non è mai successo e mai accadrà, anche perché battere la Juve è il sogno di ogni squadra. Servono attenzione massima e voglia di soffrire, sempre. Avere vinto tanto non dà la garanzia di poterlo fare ancora, anzi: più sei arrivato in alto e più fai in fretta a rotolare giù, se sbagli atteggiamento».

PROBLEMI – «In questo momento non va bene niente: non c’è un solo reparto che renda per quel che dovrebbe, inutile nasconderlo».

OBIETTIVO – «Bisogna essere realisti: il quarto posto è ormai il massimo traguardo possibile. Ma devono sbrigarsi e cominciare a fare punti: altrimenti, sarà difficile anche quello».

OTTIMISMO – «Per quanto possa sembrare difficile, bisogna avere fiducia: i prossimi giorni di ritiro serviranno per compattarsi e ripartire da zero. Sarà un po’ come iniziare la stagione da capo: se lo spirito sarà quello giusto, i risultati arriveranno. Con i tre  punti, poi, si fa in fretta a risalire questa classifica».