Barzagli striglia la Juve: «Ritroviamo lo spirito di sacrificio, nulla ci è dovuto!»

barzagli
© foto www.imagephotoagency.it

Il difensore della Juventus, Andrea Barzagli, ha parlato del momento della formazione bianconera e del momento del calcio italiano

La Juventus è uscita sconfitta dal Luigi Ferraris di Genova contro la Sampdoria. Il difensore della Juve, Andrea Barzagli, ha parlato, dopo Giorgio Chiellini, all’indomani della gara contro i doriani. Il centrale bianconero ha detto la sua sul momento della Juventus, provando a strigliare i suoi: «Sono d’accordo con Chiellini: ci manca la voglia di soffrire! Tutti, me compreso, devono dare qualcosa di più. Dobbiamo ritrovare la voglia di sacrificarci. Nulla ci è dovuto! Abbiamo vinto 6 Scudetti di fila e non possiamo vincere le partite per questo».

Prosegue il difensore bianconero pensando anche al Barcellona, prossimo avversario in Champions League: «La partita contro il Barça sarà fondamentale. Dobbiamo ritrovare lo spirito di sacrificio e una vittoria contro i blaugrana potrebbe darci la spinta giusta anche in campionato. Risolvere la pratica Champions alla vigilia di scontri diretti in campionato così importanti ci potrebbe dare quella serenità ulteriore per preparare questo scorcio di stagione perché affronteremo partite importanti».

Chiosa finale sul momento del calcio italiano con Tavecchio che ha dato le dimissioni e non è più il presidente della FIGC: «Ci vuole calma ed esperienza, non bisogna avere fretta. Sono favorevole ad ex calciatori. Non conta il nome, contano i percorsi fatti e le esperienze, contano gli aggiornamenti, e l’esperienza che uno si è fatto negli anni possono dare una mano. Ci vuole gente libera di fare scelte, ci vuole programmazione, ci vuole un lavoro dietro enorme non da fare in sei mesi ma in dieci anni».