Barzagli pre-Olympiacos: «Siamo un grande gruppo. Domani gara fondamentale»

© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Andrea Barzagli prima di Olympiacos-Juventus. Ecco le dichiarazioni del difensore bianconero alla vigilia

Non ci sarà Giorgio Chiellini, annunciato in conferenza stampa ma non convocato, c’è invece Andrea Barzagli accanto a Massimiliano Allegri. Queste le parole di Andrea Barzagli alla vigilia di OlympiacosJuventus: «Le vittorie come quelle di Napoli fanno bene a tutti. Siamo sereni e concentrati per la partita di domani che è fondamentale. Ora pensiamo all’Olympiacos ed è la cosa più importante. Le varie chiacchiere che ci sono state ultimamente? La forza è il gruppo e quello che si dice esternamente è infondato. Punto di ripartenza? La nostra mentalità è sempre stata quella. Venerdì abbiamo fatto una partita tosta sotto tutti i punti di vista, forse era da tempo che non la facevamo così, e questo ci deve dare la spinta per affrontare questo periodo molto tosto. C’è la voglia di difendere, di non prendere gol, di fare una corsa in più e magari inconsciamente mancava. Il campionato se prendi molti gol rischi di non vincerlo ma nelle ultime 3 partite la squadra ha fatto molto bene. Non prendere gol è un bene anche per gli attaccanti, di conseguenza gli dai una mano e diventi più solido e compatto».

Prosegue il difensore: «Insidie? Saremmo dei folli a caderci se ci sono delle insidie. La partita è fondamentale per noi, è il primo obiettivo stagionale, sappiamo l’importanza e sappiamo che non ci aspetta una partita semplice come abbiamo visto all’andata. Loro vorranno chiudere bene la Champions e dovremo stare concentrati e attenti. Benatia? Per me è un grandissimo difensore e a volte non è convinto lui. Per noi è fondamentale che lui diventi un punto cardine perché è un giocatore di spessore internazionale, di qualità e forza fisica ed è fondamentale che dia il meglio perché fa crescere anche la squadra. Douglas Costa? Può fare la differenza a livello di uno contro uno ed è importante. Ha caratteristiche fondamentali nel calcio moderno. Ha avuto il suo periodo di assestamento perché non è facile giocare qui e adesso sta facendo grandi prestazioni e ci sta dando una grande mano. BBC? Non abbiamo giocato tantissimo insieme negli ultimi anni e la forza della Juve è stato il turnover, anche in difesa. Siamo un gruppo fatto per vincere con 25 giocatori importanti, chi gioca è perché lo merita».

Articolo precedente
rizzoliToldo sconcertante: «Juve-Inter? Vincerà la squadra più forte grazie alla VAR»
Prossimo articolo
Allegri in conferenza: «Buffon e Pjanic in dubbio. Olympiacos? Conta solo vincere»