Caso Bonucci: la garanzia arriva dagli Agnelli

bonucci
© foto www.imagephotoagency.it

Il mercato e i suoi paradossi: il passaggio di Bonucci al Milan non è più a rischio grazie all’aiuto della Juventus

Una strana coincidenza: potremmo chiamarla così. Negli ultimi giorni si era arrivati a pensare, anche se solo per un momento, che il trasferimento dell’estate potesse veramente saltare. Il Milan non riusciva ad ottenere le fideiussioni necessarie da consegnare in Lega, per certificare definitivamente il trasferimento di Leonardo Bonucci dalla Juventus. La dead-line era vicinissima (11 agosto) e nell’ambiente rossonero iniziava a serpeggiare qualche preoccupazione di troppo. Alla fine, però, tutto è rientrato. Le garanzie sono arrivate, le fideiussioni consegnate il Lega e il difensore sarà libero di vivere pienamente la propria nuova esperienza in rossonero. Tutto normale? Non esattamente. Perché le tanto decantate fideiussioni arrivano incredibilmente dalla famiglia Agnelli, o meglio, da un istituto profondamente legato al mondo bianconero. Garante del tutto è infatti proprio il cugino di Andrea Agnelli, Sebastien Egon Fürstenberg, fondatore della Banca IFIS S.p.A. Probabilmente si tratta di una semplice coincidenza: certo è che l’idea di ritrovare Bonucci a Torino, dopo tutto quello che si è detto in queste settimane, non era una delle massime aspirazioni dell’ambiente bianconero. Meglio prevenire dunque? Ciò che conta è che, nella prossima stagione, Bonucci sarà un avversario con la maglia rossonera.

Articolo precedente
Rassegna Bianconera di sabato 5 agosto 2017
Prossimo articolo
moise keanQuale sarà il futuro di Moise Kean? Ecco i possibili scenari