Conferenza stampa Inzaghi: «La Juve ha tanta qualità»

inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Conferenza stampa Inzaghi: il tecnico parla alla vigilia della Supercoppa. L’allenatore della Lazio presenta il match con la Juve

Dopo averla battuta in campionato, la Lazio affronta la Juve in Supercoppa per mettere in bacheca il prestigioso trofeo Nazionale. Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa alle 13 di sabato 21 dicembre, giorno di vigilia della sfida di Riad.

LA GARA «Io penso che domani la partita sia differente rispetto a quella di campionato perché in 90/120 minuti si gioca il primo trofeo stagionale e quindi sarà una gara dove non bisognerà commettere errori perché si affrontano due squadre che in ogni momento possono far male».

MOMENTO «Diciamo che siamo in un ottimo momento, veniamo da otto vittorie consecutive in campionato e la squadra ha delle certezze da diverso tempo. È una squadra che si conosce, in tre anni e mezzo è la quarta finale, è un percorso cominciato tanto tempo fa. Domani sarà una partita a sé, sicuramente diversa rispetto al campionato, dove hai tempo di rimediare per la partita successiva». 

RONALDO«Per quanto riguarda Ronaldo, lo conosciamo tutti quanti. È un campione che in ogni momento può risolvere una gara e sarà uno dei tanti osservati speciali».

CAMPIONATO«Ottima partita, siamo riusciti a soffrire di squadra ma nonostante questo abbiamo palleggiato molto bene e tenuto la palla noi. Sarà importante tenere la palla».

FINALE«È normale che una finale sia qualcosa di speciale, i ragazzi la stanno preparando nel migliore dei modi. Ho visto grande compattezza e unione di spirito».

VITTORIE CONTRO LA JUVE«Io penso che sono state delle partite differenti, abbiamo fatto tre ottime gare. La prima, quella della Supercoppa col gol di Murgia, è quella che ricordo con più piacere perché ci giocavamo un trofeo a inizio stagione. Questa è diversa, sarà diverso giocarla rispetto ad inizio stagione. Dovremo fare una partita molto attenta contro una squadra che sulla carta ha potenzialità maggiori. Sulla carta abbiamo dimostrato di essere altrettanto forti».

PARTITA PIU’ IMPORTANTE – «Tutte le finali sono importanti. Ho la fortuna di avere un gruppo straordinario che in questi anni mi ha sempre seguito. Ho giocatori straordinari, qui con me ho il capitano Lulic che fin dal primo giorno mi ha seguito in tutto e per tutto. È la quarta finale, non so se sia la più importante. Tutte sono importanti: questa è importantissima e arriva in un momento in cui la squadra sta bene e ha acquisito certezze. Ha un valore importante perché viene in un momento in cui si trovano due squadre che stanno facendo benissimo. Vogliamo continuare la striscia positiva facendo qualcosa di straordinario».

TERZO POSTO IN CAMPIONATO «Io penso che il terzo posto sia in questo momento ampiamente meritato. I ragazzi hanno fatto qualcosa di importante, hanno creduto nel lavoro che si propone insieme al mio staff giornalmente. All’inizio non venivano i risultati ma le prestazioni ci sono state sempre».

ESITO«La sicurezza di vincere la partita purtroppo non c’è. Abbiamo delle certezze, che sono la nostra squadra e i nostri giocatori, sapendo che andremo ad incontrare la squadra che ha vinto gli ultimi otto scudetti. Speriamo di fare la partita perfetta, ce la metteremo tutta».

GIOCATORI E MERCATO «Sappiamo che abbiamo un’ottima squadra con giocatori di qualità, la società è stata brava a mantenerli nonostante i ragazzi avessero delle offerte. La società sa qual era il mio pensiero, quello di mantenere i pezzi migliori per integrare con nuovi acquisti che possano aumentare la qualità della rosa».