Connettiti con noi

Hanno Detto

Girelli: «Cariche per la Supercoppa. Il sogno? Questo traguardo ci manca»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Cristiana Girelli, attaccante della Juventus Women, è stata intervistata ai microfoni di Tuttosport: le sue dichiarazioni

Ai microfoni di Tuttosport, Cristiana Girelli svela gli obiettivi della Juventus Women. Le parole della numero 10 bianconera.

SUPERCOPPA ITALIANA – «Ci presentiamo a questa gara non in perfette condizioni a causa della positività al Covid che ha colpito alcune compagne nelle ultime settimane, ma allo stesso tempo siamo cariche, entusiaste e con tanta voglia di giocare questa partita. Teniamo moltissimo a questo trofeo».

CHAMPIONS LEAGUE – «Non nego che aver evitato il Barcellona ci abbia fatto tirare un sospiro di sollievo, ma PSG e Lione sono due squadre che si equivalgono, magari una prevale sotto un certo aspetto e viceversa, però come si dice tra correre e scappare non c’è differenza. Penso comunque che la mia squadra abbia tutte le carte in regola per disputare due partite di alto livello».

MOMENTI MIGLIORI – «Il gol al 90′ contro il Wolfsburg è stato uno dei due più belli finora: sono certa che quando fra qualche anno rivedrò le immagini di quella corsa e di quell’ammucchiata al 91′, sotto la curva, all’Allianz Stadium e nel giorno del compleanno di Del Piero… saranno brividi e anche lacrime».

PEYRAUD-MAGNIN – «Un bel mix di esperienza e carattere. Per spiegarmi, è quella che nell’intervallo di Wolfsburg spiazza tutti in positivo con un “Siamo la Juve, possiamo farcela”».

SALVAI – «È venuta a salutarci prima di partire per Frosinone, l’ho vista serena e determinata. Sa che la strada è lunga, tornerà al suo livello anche questa volta».

SOGNO «Se dovessi scegliere direi la Champions, sognare anche solo di disputare la semifinale è qualcosa di straordinario. In termini di tempo, però, c’è la Supercoppa, quindi adesso voglio vincere questo trofeo per poi puntare al Triplete, traguardo che a questa società manca ancora».