Connettiti con noi

Hanno Detto

De Paola: «La Juve va rifondata, i giocatori sembrano bambini impauriti»

Pubblicato

su

Il giornalista Paolo De Paola ha fatto una lunga analisi critica della Juve di Allegri e dei problemi mostrati in questo inizio di stagione

La sconfitta della Juve contro l’Empoli fa ancora discutere. Il giornalista Paolo De Paola, nel suo editoriale per TMW Radio, ha analizzato criticamente le difficoltà della squadra di Allegri.

«Questa squadra va rifondata nella testa: i giocatori non sono male, ma giocano per sé. Nessuno si aiuta. A forza di filosofeggiare, con tesine presentate a Coverciano, si è distrutta la mentalità di uno spogliatoio. Anche Nedved è uno dei maggiori colpevoli, prima che prendesse certe decisioni la Juventus vinceva. Smarrito il fenomeno Ronaldo, tutti gli altri sembrano bambini impauriti. Alex Sandro non va bene così, fa il suo compitino e basta. Non salta più un uomo sulla fascia, cosa che un terzino deve fare. Bonucci non è in condizione, De Ligt deve assumersi più responsabilità, Danilo è improponibile come centrocampista. Salvo solo Chiellini, che ha problemi di tenuta dovuti all’età. Spero che il confronto con il Napoli, al rientro dalla sosta, metta molta paura e faccia tornare l’umiltà giusta.  Allegri alla Juventus invece ha ritrovato uno sfracello: manca umiltà e disciplina, serve tempo».