Connettiti con noi

Hanno Detto

De Rossi: «Partita complicatissima, la Juve è forte e imprevedibile»

Pubblicato

su

De Rossi: «Partita complicatissima, la Juve è forte e imprevedibile». Le parole dell’allenatore della Roma Primavera

De Rossi, allenatore della Roma Primavera, ha parlato ai microfoni di Sportitalia dopo aver sconfitto la Juve di Bonatti per 2-0 nella semifinale playoff scudetto.

PARTITA DIFFICILE – «Complicatissima, ce l’aspettavamo così. Sappiamo tutto di loro, l’abbiamo incontrato tre volte. Anche sapere come se giocano, non ti danno la certezza in campo, diventano imprevedibili, sono tutti grandi palleggiatori. E’ una squadra forte, altrimenti non sarebbero arrivati alla semifinale della Champions League giovanile».

NDIAYE – «Abbiamo fatto un cambio all’ultimo inserendo Feratovic. Volevo che mantesse la sua zona e guidasse il reparto, è un giocatore forte e esperto. Di fronte aveva uno dei giocatori più interessanti di tutto il campionato Primavera. Però ero tranquillo, con lui si sta abbastanza tranquilli».

MOMENTI CALDI – «C’è stato uno screzio, è rientrato velocemente. Ci conosciamo tutti da tanti anni».

PRESENZA DELLA SOCIETA’ – «Per me, lo staff e i ragazzi le presenze del direttore e lo staff certifica quanto la società crede in quello che fa. E’ vero che i risultati sono sotto gli occhi di tutti, ma è pur vero che partecipi ad un campionato e cerchi di arrivare in fondo quando arrivi in semifinale. E’ normale».

CHIUDERE CON UNA VITTORIA – «Mi fa piacere, mi commuove e colpisce. Per loro è importare arrivare in fondo. E’ vero che le partite le hanno già fatte. Ma fare una bella prestazione in una finalissima sarebbe importante per la loro carriera. E’ certificato che sono i giocatori più interessanti e si sono meritati questa chance».