Guarino detta la via: «Nel giro di qualche anno competeremo per la Champions»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico della Juventus Women parla della crescita del progetto bianconero nel contesto europeo. Le parole di Rita Guarino

Rita Guarino, tecnico della Juventus Women, ha parlato a dall’auditorium Reale Mutua di via Bertola all’ultima tappa di «L’Europa siamo noi». Queste le sue parole riportate da La Stampa.

AMBIZIONI EUROPEE – «Nel giro di qualche anno dobbiamo arrivare a giocarci i vertici fuori dai confini nazionali. Quest’anno c’è stata amarezza, ma anche consapevolezza di dover recuperare terreno rispetto al calcio femminile europeo, che ha avuto la fortuna e il merito di partire prima».

COLMARE IL GAP – «Già sul finire degli Anni 90 qualcuno investiva su Academy vere e proprie per selezionare e crescere i talenti migliori: il monitoraggio costante è la chiave e noi stiamo recuperando. Poi non vuol dire tornare alle quote sugli stranieri, perché quelle brave portano qualità e competitività. Ma regalarci una nuova cultura dello sport. Il nostro calcio nel recente passato non si è rivoluzionato nella sostanza, ma è diventato più appariscente. Questo è il salto di qualità rispetto a quando giocavo io: con l’ingresso di società come la Juventus nel mondo del femminile si acquista visibilità».

STADIUM – «Avere la possibilità di giocare di fronte a tante persone è un’altra cosa. Anche perché il pubblico del femminile sostiene molto le proprie squadre, non tifando mai contro».

PROBLEMA DI GENERE – «Nel mondo del calcio in Italia c’è un problema di genere ancora marcato, ma ad una bambina di oggi che vuole giocare posso assicurare una cosa: sognare un futuro col pallone è possibile, è già un passo in avanti».

LA RICETTA PER L’EUROPA – «Creatività e preparazione tattica saranno sempre un punto di forza: così si può conquistare l’Europa».