Inter-Juventus 2-3: i bianconeri espugnano San Siro in rimonta

© foto www.imagephotoagency.it

Inter-Juventus, Serie A 2017/18: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, tabellino e sintesi

Cambia volto alla sua Juve Massimiliano Allegri che rinuncia integralmente alla difesa anti Napoli arretrando Cuadrado basso a destra. Davanti ci sono Douglas Costa, Higuain e Mandzukic; Paulo Dybala parte dalla panchina. Tutto confermato, invece, tra le fila dell’Inter.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Inter-Juventus 2-3, il tabellino

MARCATORI: pt 13′ Douglas Costa; st 7′ Icardi, 20′ Barzagli aut., 43′ Skriniar aut., 45′ Higuain

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Borja Valero, Brozovic; Candreva, Rafinha (35′ st Borja Valero), Perisic; Icardi (39′ st Santon). A disp. Padelli, Berni, Ranocchia, Lisandro, Karamoh, Borja Valero, Santon, Eder, Dalbert, Pinamonti.

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, Barzagli, Rugani, Alex Sandro; Khedira (15′ st Dybala), Pjanic (34′ st Bentancur), Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic (22′ st Bernardeschi). A disp. Pinsoglio, Szczesny, Chiellini, Benatia, Howedes, Lichtsteiner, Asamoah, Bentancur, Marchisio, Bernardeschi.

NOTE: ammoniti Cuadrado, Pjanic, Barzagli, Mandzukic, Alex Sandro, Brozovic. Espulso Vecino

Inter-Juventus: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: ripresa emozionante a San Siro, l’Inter, nonostante l’uomo in meno, riesce prima a pareggiare con Icardi e poi a passare in vantaggio grazie all’autorete di Barzagli. I bianconeri però non mollano e nel finale ribaltano la gara con Cuadrado e Higuain

50′ st E’ FINITAAAA!!! La Juventus espugna San Siro!

49′ st OCCASIONE INTER! Cuadrado si perde clamorosamente Perisic: il croato prova a girare di testa e il pallone finisce di poco a lato

48′ st Terzo ed ultimo cambio per l’Inter: fuori D’Ambrosio, dentro Karamoh

45′ st Saranno cinque i minuti di recupero

45′ st GOOOOOOOOOOOOOLLLLL!!! HIGUAIN!!!!!! Punizione dalla trequarti di sinistra di Dybala: pallone perfetto in mezzo per Higuain che di testa insacca la rete del 2-3!!!!

43′ st AUTOGOL SKRINIAR!!! Cuadrado arriva sul fondo e mette al centro un traversone che viene deviato da Skriniar

39′ st L’Inter effettua una nuova sostituzione: fuori Icardi, dentro Santon

38′ st Conclusione con il corpo all’indietro di Higuain: pallone altissimo sopra la traversa

35′ st Primo cambio invece per l’Inter: esce Rafinha ed entra Borja Valero

34′ st Terzo ed ultimo cambio per la Juve: fuori Pjanic, dentro Bentancur

31′ st Ripartenza in velocità dell’Inter: Candreva va via sulla destra poi serve Icardi in mezzo all’area ma l’argentino non riesce ad arrivare sul pallone

29′ st DYBALAA! Punizione insidiosa di Dybala ma il suo mancino trova un intervento prodigioso di Handanovic

25′ st Palla profonda per Douglas che si accentra e scarica un mancino deviato in corner da Handanovic

22′ st Secondo cambio nella Juve: fuori Mandzukic, dentro Bernardeschi

20′ st AUTOGOL BARZAGLI! Perisic va via sulla sinistra, riesce ad avere la meglio sul Cuadrado, e mette in mezzo un pallone insidioso che colpisce Barzagli e finisce in rete

17′ st OCCASIONISSIMA JUVE! Filtrante stupendo di Alex Sandro per Higuain che aggira Handanovic ma spedisce il pallone clamorosamente fuori dallo specchio della porta

15′ st Primo cambio del match per la Juve: fuori Khedira, dentro Dybala

14′ st Sinistro dal limite dell’area di Rafinha, blocca la sfera Buffon

12′ st Ammonito per proteste D’Ambrosio dopo un intervento falloso di Pjanic su Icardi con il bosniaco che ha rischiato il secondo giallo

7′ st GOL INTER! Punizione dalla trequarti di destra di Cancelo: traversone perfetto del portoghese per la spizzata di Icardi che insacca in rete

6′ st Ammonizione per Mandzukic: intervento falloso ai danni di Skriniar

5′ stBel pallone messo in mezzo da Perisic per la testa di Icardi, che viene però contenuto nel migliore dei modi da Barzagli

1′ st Comincia la ripresa! Conquistiamo questa vittoria

SINTESI PRIMO TEMPO: la Juve chiude la prima frazione in vantaggio, grazie al gol siglato da Douglas Costa, e in superiorità numerica per l’espulsione ai danni di Vecino. Nel finale annullato giustamente un gol a Matuidi per fuorigioco del francese

50′ Termina il primo tempo! 1-0 Juve

50′ GOL ANNULLATO A MATUIDI! Dopo il consulto del Var viene annullato il gol al francese che aveva corretto in rete la sponda di petto di Mandzukic

48′ Nuovo tentativo dalla distanza di Candreva: conclusione svirgolata che termina la sua corsa sopra la traversa

45′ Assegnati 6 minuti di recupero

44′ Cartellino giallo per Barzagli: intervento falloso dal limite dell’area ai danni di Icardi

42′ Dagli sviluppi del corner, Douglas Costa rimette all’interno dell’area, Matuidi colpisce di testa, ma la sfera termina alta sopra la traversa

41′ Buon traversone dalla sinistra di Alex Sandro, anticipato Matuidi: calcio d’angolo per i bianconeri

40′ La partita si sta incattivendo: faccia a faccia tra Candreva e Mandzukic, entrambi ripresi dall’arbitro

36′ Sembra essere dolorante Mandzukic dopo il pestone subito da Vecino, che è costato il rosso al centrocampista nerazzurro

34′ Possesso palla prolungato della Juventus che cerca di controllare il vantaggio senza scoprirsi

29′ Siluro dalla distanza di Candreva: Buffon vola e devia in calcio d’angolo. Brivido per la Juve!

25′ L’Inter prova a rendersi pericolosa ma il tiro di Perisic finisce fuori dallo specchio della porta

23′ Conclusione potente con il mancino di Douglas Costa: pallone alto sopra la traversa

21′ Ammonizione per proteste per Miralem Pjanic: il bosniaco era diffidato e salterà Juventus-Bologna

18′ ESPULSO VECINO! Piede a martello dell’uruguiano nei confronti di Mandzukic. Dopo il consulto del Var, Orsato estrae il rosso

14′ Dopo un consulto con gli addetti al VAR viene confermato il vantaggio della Juventus firmato da Douglas Costa, bianconeri quindi che si portano in vantaggio.

13′ GOOOOOOOOOOOLLLL!!!! DOUGLAS COSTA!!!! Altra sventaglia di Cuadrado, il pallone sorvola tutta l’area e raggiunge Douglas Costa. Il brasiliano stoppa e con l’esterno destro insacca in rete

12′ Ottima sventagliata di Cuadrado per la testa di Mandzukic: colpo di testa del croato per Matuidi, tutto solo davanti ad Handanovic, ma Skriniar devia in calcio d’angolo.

11′ Ritmi non elevatissimi in questa prima parte di match

10′ Giro palla nerazzurro, Juve ben schierata e pronta a ripartire

6′ Buon lavoro di Khedira che riesce a toccare per Higuain, ma il Pipita è in fuorigioco. Da segnalare il mancato fallo fischiato al tedesco per un intervento irregolare di Vecino, dopo la concessione del vantaggio

4′ Prima ammonizione del match: giallo per Cuadrado per un fallo ai danni di Perisic

2′ Passaggio in profondità di Alex Sandro per Matuidi che arriva sul fondo, guadagna il fondo ma Orsato non concede il corner

1′ Inizia il match! Forza ragazzi!

Le squadre stanno per fare il loro ingresso in campo

Manca ormai pochissimo al calcio d’inizio di Inter-Juventus, Derby d’Italia valido per la 35ª giornata di Serie A e sfida chiave nell’economia di un’intera stagione. Tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti sulla partita di San Siro.

19.28 La Juventus è arrivata in questo istante a San Siro: giocatori concentratissimi

18.40 – La Juventus pronta a lasciare il ritiro dell’Hotel Melià di Milano. Tantissimi tifosi bianconeri presenti per incitare la squadra

Inter-Juventus, formazioni ufficiali: Cuadrado terzino, Dybala in panchina

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Vecino, Brozovic; Candreva, Rafinha, Perisic; Icardi.

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, Barzagli, Rugani, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic.

Inter-Juventus, probabili formazioni e prepartita

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Borja Valero, Brozovic; Candreva, Rafinha, Perisic; Icardi.

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, Barzagli, Rugani, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic.

Queste le dichiarazioni di Spalletti alla vigilia del match: «Loro arrabbiati dopo la sconfitta col Napoli? E cosa dovremmo essere noi che non vinciamo nulla da sette anni? Saremo ferocissimi. Dai miei mi aspetto tanto, in queste gare se cerchi di nasconderti vieni subito stanato. Bisogna prendersi le responsabilità, trovare le giocate illuminanti, abbinate al vincere tanti contrasti. Aggredirli come l’anno scorso o come il Napoli domenica? Ci abbiamo provato, se ci riesci diminuisci i rischi perché li tieni lì, ma loro hanno grandi contropiedisti. Allegri è bravo a mettere i suoi nelle situazioni ideali per sviluppare il talento. Nel match d’andata eravamo al culmine. Il pareggio non serve a niente. O meglio, ti dà un punto ma entrambe giocheranno per vincere. Se peseranno più le difese o gli attacchi? Molto si deciderà a centrocampo».

Allegri, invece, ha risposto così alle domande dei giornalisti. Ecco un estratto della conferenza stampa andata in onda ieri: «Dobbiamo fare il possibile per portare a casa entrambi gli obiettivi. Ci sono dei momenti in cui le cose vanno meno bene, ma questo non vuol dire che siamo passati da una squadra imbattibile ad una squadra di brocchi: l’equilibrio deve sempre regnare. Domani sera ci giocheremo il derby d’Italia in uno stadio fantastico, contro una squadra che ha subito soltanto due gol nelle ultime nove partite. L’Inter è un’ ottima squadra, Spalletti le ha dato un’ organizzazione importante. La partita d’andata fu una delle migliori giocata dalla Juventus: domani sarà diverso perché loro devono vincere per andare in Champions e noi per restare in testa. Domani ci saranno 80mila persone a San Siro, ma lo sapevamo: la partita dovremo giocare con grande tecnica e grande testa. Il campionato comunque non si deciderà tra domani e domenica. I tifosi hanno vissuto una settimana di delusione: credo che tutti stiamo facendo il massimo per arrivare agli obiettivi, ma bisogna accettare anche il fatto che esistono gli avversari. La squadra non è demoralizzata, ma pronta a combattere».

Inter-Juventus: i precedenti del match

Il confronto totale relativo al campionato di Serie A vede nei precedenti in netto vantaggio la Juventus. Includendo gare in casa ed in trasferta, infatti, nelle 169 sfide ufficiali i bianconeri hanno sconfitto per ben 80 volte i nerazzurri, ottenendo 43 pareggi e subendo 46 ko. Lo score, invece, è a favore del club meneghino se si considerano soltanto i precedenti disputati a San Siro: delle 84 gare giocate, infatti, l’Inter ne vinte 35 contro le sole 22 bianconere (27 invece i pareggi). L’ultimo successo ottenuto dalla Signora allo stadio Giuseppe Meazza contro i nerazzurri risale al 16 maggio, quando Marchisio e Morata rimontarono l’iniziale vantaggio interista.

Inter-Juventus: l’arbitro del match

Sarà Daniele Orsato della sezione di Schio a dirigere il match tra Inter e Juventussabato sera a San Siro, assistito da Di Fiore e Manganelli. Quarto uomo sarà Tagliavento, mentre al Var opererà Valeri con la collaborazione di Giallatini. Per ben 30 volte Orsato ha diretto i match della Juventus, l’ultima volta nel derby di ritorno col Torino vinto 0-1. Il bilancio non è esaltante: sotto la sua direzione sono arrivate infatti soltanto quattordici vittorie. Undici, invece, i pareggi e cinque le sconfitte.

Inter-Juventus Streaming: dove vederla in tv

Qui tutte le indicazioni per seguire Inter-Juventus in diretta tv e streaming.

Articolo precedente
Moviola Inter-Juventus: espulsione sacrosanta di Vecino
Prossimo articolo
Inter-Juventus, le pagelle: Higuain e Cuadrado gli eroi di San Siro