Juve, ecco come cambia la classifica senza errori arbitrali

strootman
© foto www.imagephotoagency.it

Dal rigore concesso per la simulazione di Strootman a quello negato per il “mani” di Toloi: ecco come sarebbe la classifica senza errori arbitrali

É stata indubbiamente una giornata che ha fatto e farà parecchio discutere per i casi da moviola. Da quelli più evidenti (vedi la simulazione di Strootman, passibile di prova televisiva) e quelli che hanno creato parecchi ripensamenti. Situazioni come quella del derby capitolino saranno, a partire da prossimo anno, supportate dall’ausilio dell’occhio elettronico della VAR. Così come il famoso rigore assegnato e poi negato dall’arbitro Guida in Atalanta-Juventus.

Prendendo in considerazione tutti gli errori arbitrali fino alla 34° giornata di campionato a favore o contro le varie squadre ecco come cambia la classifica (fonte Superscommesse). Il tutto naturalmente in via condizionale ed ipotetica. La Juve sarebbe sempre prima, addirittura con due punti in più. Fra e squadre più danneggiate il Crotone (meno 5 punti) e fra le più avvantaggiate risultano esserci Milan (+8) e Torino (+ 11). Al Napoli di Sarri mancherebbero due punti.

Serie A, classifica senza errori arbitrali

Ecco il saldo per quanto riguarda tutte le posizioni (fra parentesi i punti della classifica reale).

1. Juventus 86 (84)
2. Roma 76 (75)
3. Napoli 73 (71)
4. Lazio 67 (67)
5. Atalanta 62 (64)
6. Fiorentina 55 (55)
7. Inter 52 (56)
8. Milan 51 (59)
9. Chievo 43 (41)
10. Sassuolo 42 (39)
11.Udinese 41 (43)
12.Cagliari 41 (41)
13.Sampdoria 39 (46)
14.Torino 38 (49)
15.Bologna 37 (38)
16.Crotone 30 (25)
17.Genoa 29 (30)
18.Empoli 29 (29)
19.Palermo 19 (19)
20.Pescara 16 (14)

 



Articolo precedente
Vinovo: Juve più forte della pioggia, parleranno Allegri e Buffon
Prossimo articolo
allianz stadiumCaso Bucci, l’ex ultrà Juve morto suicida: «Infiltrato dei servizi segreti»