Juve-Napoli, l’accusa dell’Onorevole: «Decisione d’interesse per un club!»

Iscriviti
ronaldo-stadium
© foto www.imagephotoagency.it

L’Onorevole Quagliariello ha usato parole forti per commentare la sentenza di Juve-Napoli che ha confermato la vittoria a tavolino dei bianconeri

L’Onorevole Gaetano Quagliariello ha parlato ai microfoni di Radio Marte della sentenza che ha respinto il ricorso del Napoli per la partita con la Juve. Le sue parole riprese da areanapoli.it.

«Questa sentenza è un unicum nella storia del diritto. Il factum principis non viene rispettato, ma si contesta la predisposizione a non rispettarlo: è una cosa che, se non supportata da prove, non può far venire meno il fatto principale, vale a dire che c’è stato un ordine di un’autorità superiore e non si poteva non rispettarlo. La ratio è quella di cercare di difendere l’autonomia del diritto sportivo, ma siamo in una situazione di emergenza alla quale stanno piegando anche i principi costituzionali. Possibile che l’interesse di una squadra possa portare a certe decisioni? L’ordine dell’ASL è sostenuto da un’ordinanza a sua volta sostenuta da un DPCM che poggia su un decreto legge: è una sequenza ben precisa».

LEGGI ANCHE: Gasparri tuona su Juve-Napoli: «La partita va rigiocata, non scherziamo!»

Condividi