Juve Primavera, Bonatti fissa i prossimi impegni: cosa succede al rientro

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Juve Primavera, Andrea Bonatti fissa i prossimi impegni: cosa succede al rientro per la squadra bianconera

Tutto fermo fino al 3 dicembre. È stata questa la decisione della Lega Serie A, che ha sospeso per circa un mese il campionato Primavera dopo l’evolversi dell’epidemia del Covid-19. È ora di stilare un bilancio, dunque, relativo alla stagione sin qui disputata dalla Juve Primavera di Andrea Bonatti: tra partite disputate, giocatori chiave e prossimi impegni, ecco che cosa aspetta alla squadra bianconera.

Juve Primavera: l’avvio di stagione dei bianconeri

È stato un avvio di stagione positivo per la Juventus, che ha messo a referto 7 punti in quattro partite, tenendo conto di 3 scontri diretti disputati. 1-1 all’esordio per i bianconeri, fermati dall’Atalanta al termine di un match dominato dalla Vecchia Signora. I primi tre punti sono arrivati al secondo turno con l’Empoli, quando la doppietta di Marco Da Graca ha regalato il primo sorriso ad Andrea Bonatti.

L’ostacolo Milan, invece, è stato superato alla perfezione all’Ale&Ricky di Vinovo, con la rete di Luciano Pisapia a far volare in classifica la Juve. La positività al Covid-19 di alcuni membri del gruppo squadra, però, ha rallentato il ruolino di marcia bianconero, con la squadra rimasta ferma per circa un mese. Alla ripresa, settimana scorsa, è stata fatale la trasferta in casa della capolista Roma per rimediare il primo ko dell’anno (4-2 finale).

Rosa Juve Primavera: i calciatori simbolo di questo inizio riccio-juve-primavera

L’uomo copertina di questi primi mesi di stagione non può che essere Marco Cosimo Da Graca. 4 reti in 4 partite per l’attaccante classe 2002, consacratosi come autentico capocannoniere della squadra con le sue reti pesanti. Esordio con gol per Da Graca contro l’Atalanta, con il suo sigillo che ha evitato la beffa in terra orobica. Doppietta decisiva, poi, nel 2-0 esterno sul campo dell’Empoli e gol, inutile ai fini del risultato, nel ko per 4-2 contro la Roma.

Abbassando il raggio d’azione al centrocampo, ecco che Bonatti ha trovato nel duo in mediana Pisapia-Miretti una fonte di gioco e di qualità. Nessuna paura per i due classe 2003 all’esordio in Primavera, ma grande personalità nell’interpretare un ruolo complicato come quello in regia. Pisapia, oltre al contributo fondamentale in copertura, ha messo il suo marchio sul successo per 1-0 contro il Milan, siglando il gol decisivo.

A stupire, infine, sono stati anche i due centrali difensivi: Alessandro Pio Riccio e Koni De Winter. Ko con la Roma a parte, il duo ha dato risposte confortanti a Bonatti, subendo un solo gol in 3 partite. Solidi, compatti in copertura, i due classe 2002 si sono guadagnati anche la convocazione di Pirlo per Juve-Barcellona, con Riccio chiamato in panchina anche per la sfida contro il Ferencvaros.

Calendario Juve Primavera: le partite alla ripresa per i bianconeri

Come detto, il campionato Primavera è stato sospeso fino al 3 dicembre dalla Lega Serie A, con le varie squadre che hanno dovuto rivedere i propri impegni per questo tramonto di 2020. Il weekend del 5 dicembre, allo stato attuale, è da cerchiare in rosso dunque, e vedrà il ritorno in campo anche della Juventus. Il primo ostacolo alla ripresa sarà il Bologna, sopra di un punto rispetto ai bianconeri con una partita in più disputata. I felsinei hanno vinto due incontri, pareggiandone altrettanti e perdendone uno in questo avvio di stagione.

Successivamente, il 12 dicembre, sarà la volta del big match tra le mura amiche dell’Inter. Il derby d’Italia a livello Primavera è una grande classica anche per la categoria, con le due squadre che negli anni hanno dato vita sempre ad incontri emozionanti. Un ruolino di marcia non da Inter, però, in questa stagione: in 3 partite, infatti, i nerazzurri hanno racimolato soltanto 6 punti, deludendo le aspettative di una squadra da sempre abituata a lottare per le prime posizioni. Prima della sosta natalizia, poi, un altro scontro diretto ostacolerà il percorso della Juve di Bonatti. Il 19 dicembre, all’Ale&Ricky di Vinovo, arriverà la Fiorentina. Sei punti anche per la squadra di Alberto Aquilani, protagonista fino a questo momento di un inizio altalenante. Tre gare insidiose separano la Juventus dalla pausa di fine 2020: tre incontri che testeranno il livello di maturazione della compagine bianconera.

LEGGI ANCHE: TUTTE LE NOTIZIE SULLA JUVE PRIMAVERA

Condividi