Connettiti con noi

Hanno Detto

Lo Monaco consiglia: «Superlega? Ecco cosa farei se fossi in FIFA e UEFA»

Pubblicato

su

Il dirigente sportivo Pietro Lo Monaco ha parlato della creazione della superlega e della decisione che prenderebbe se fosse in FIFA e UEFA

Intervenuto ai microfoni di TMW Radio, Pietro Lo Monaco ha parlato della creazione della Super League e della risposta di FIFA e UEFA. Le parole del dirigente sportivo.

SUPERLEGA – «C’è stata la volontà di un gruppo di squadre con gravi problemi economici di fare qualcosa che porti ancora più soldi. Il problema è che è il sistema che è bacato. In Italia l’80% del denaro che entra va ai calciatori. E questo comporta che questi soldi finiscono fuori dal sistema. In Germania invece questo è al 50% e il campionato è sano, competitivo. Il nostro problema è la gestione di tutti questi soldi. Nessuno mi venga a dire che 1200 milioni di diritti tv siano pochi. Evidentemente molte società hanno sperperato e ora hanno i bilanci disastrati. Le società dovrebbero capitalizzare queste entrare, spendere meglio i soldi, investendo in infrastrutture e settori giovanili. Abbiamo stadi fatiscenti, in altri Paesi si è investito negli stadi. Non va cambiato il modo di fare calcio, che è per la gente e guai non fosse così».

UEFA E FIFA – «Io farei opposizione dura. La storia ce l’hanno tutti, anche tanti altri club. Il calcio si fa per le squadre che hanno un grande seguito ma anche per tutto il contesto. Il nostro calcio è bello perché c’è una base infinita e permette lo sviluppo del calcio. E’ uno sport popolare, che si fa per la gente».