Connettiti con noi

News

Maressa e Chibozo, i baby lanciano la Juve: il “salto” non fa più paura

Pubblicato

su

Tommaso Maressa e Ange Josué Chibozo lanciano la Juve: i due Primavera decisivi nell’amichevole contro l’Alessandria

Se prima del fischio d’inizio di Juve Alessandria chiunque avesse scritto su un pezzetto di carta: “2-1, gol di Maressa e Chibozo“, in pochissimi, quasi nessuno, avrebbero confermato questo pronostico. La realtà, però, dice questo, e lascia intendere tanto altro: per esempio come 8 giovani su 11 titolari nel secondo tempo abbiano tenuto testa ad una squadra di B, la particolare cura nel forgiare i talenti nel settore giovanile e prepararli, mentalmente e tecnicamente, al salto. Che può essere improvviso. Perché Maressa ha collezionato appena 91′ fino a questo momento in Primavera, ma Allegri lo ha schierato dall’inizio e lui ha risposto come meglio non poteva: gol e una prestazione di personalità (è un 2004).

Lo stesso ha fatto Ange Josué Chibozo. La serpentina finale e il gol decisivo al 94′ non solo indirizzano l’amichevole, ma confermano ancora una volta le qualità nel dribbling e nella finalizzazione del classe 2003. La stagione è iniziata in quinta marcia inserita per Chibozo: quattro gol in quattro partite, poi la stangata. Rosso diretto contro il Napoli e tre giornate di squalifica: l’occasione però per essere convocato per la prima volta in Under 23, e ora decidere un match in prima squadra. Non male, ma ordinaria amministrazione per chi il gol ce l’ha nel sangue (15 in 17 partite, due anni fa, in Under 17).

Maressa invece è abituato a sopportare la pressione giocando da sotto età. È successo agli albori della sua carriera, alla Reggina, dove nell’ultima delle quattro stagioni in Calabria si era messo in mostra con un anno in meno in Under 15. Poi l’Empoli, trampolino di lancio per il suo passaggio alla Juventus nel 2019. E poi anche Savona, Stramaccioni, Fiumanò, Bonetti, Zuelli, Ledonne, Turicchia, Aké, Leo, Soulé, Hasa: protagonisti in prima squadra e tutti esempi, tra Under 23 e Primavera, di un percorso ciclico in grado di fornire, tappa dopo tappa, gli strumenti per arrivare preparati al grande salto. Che adesso, sembra non far più così paura.

SCOPRI I MIGLIORI TALENTI DEL SETTORE GIOVANILE DELLA JUVE