Morata e quelle confessioni: da Buffon a Cristiano Ronaldo, lo disse l’attaccante

© foto www.imagephotoagency.it

Morata e quelle confessioni: lo disse l’attaccante spagnolo sui suoi ex compagni di squadra ritrovati alla Juventus

Alvaro Morata è diventato ufficialmente un nuovo giocatore della Juve. In bianconero l’attaccante spagnolo ritroverà alcuni suoi ex compagni di squadra con i quali ha condiviso importanti momenti a Torino. Ecco alcuni aneddoti dell’ex Real Madrid con i calciatori della Vecchia Signora.

Andrea Pirlo e le lacrime post Berlino: l’ultima fotografia

Alvaro Morata ritrova Andrea Pirlo, sotto vesti totalmente nuove. L’ultima fotografia dei due calciatori insieme risale alla finale di Berlino del 6 giugno 2015, e alle lacrime post partita… Il 3-1 contro il Barcellona nell’ultimo atto di Champions League fu un duro colpo da digerire per i due compagni, con il sogno di sollevare al cielo la tanto ambita coppa soltanto sfiorata. Ora i nuovi capitoli da scrivere sono cambiati. Pirlo ha ereditato la carica di allenatore della Juve da Maurizio Sarri, con Morata che ha rinforzato il suo reparto d’attacco. Già da compagni di squadra i due si intendevano a meraviglia per cui, da allenatore, il Maestro saprà dargli i giusti consigli per crescere ancora. In un’intervista a Marca, Morata disse: «Da Pirlo si impara tutto».

Gianluigi Buffon, il retroscena: quando andò a consolare Morata buffon casillas

A Torino Morata visse anche dei momenti poco felici, superati anche grazie all’aiuto dei preziosi consigli dei propri compagni. Uno su tutti Gianluigi Buffon: in un retroscena rivelato al The Guardian, lo spagnolo raccontò quei dettagli: «Alla Juventus ho vissuto un periodo in cui ero perso: litigavo con persone importanti per me e a causa della clausola di recompra non sapevo cosa mi sarebbe successo: un giorno, dopo una delle mie peggiori sedute di allenamento, parlando con un preparatore scoppiai a piangere, e Buffon mi disse che se volevo farlo dovevo farlo a casa, perché se mi avessero visto piangere, le persone che mi volevano male sarebbero state felici e quelle che mi volevano bene si sarebbero rattristate».

Giorgio Chiellini ‘avversario’ scomodo: ma fuori dal campo…

La doppia faccia della medaglia, in campo e fuori, per Giorgio Chiellini. Morata lo ha vissuto sulla propria pelle, prima da compagni di squadra in allenamento e poi da avversari all’Atletico Madrid. Le sedute con il Capitano sono servite tanto allo spagnolo per temprare il suo carattere, contribuendo notevolmente alla sua maturazione. In un’intervista a Marca, l’attaccante ha svelato: «Chiellini è una bestia in campo ma fuori un pezzo di pane che ti aiuta in tutto». Ma non solo, perché Morata aggiunse anche che «è uno dei difensori più forti al mondo. Non so se lo faccia apposta ma quando mi incontra mi distrugge sempre (ride ndr)».

Leonardo Bonucci e quelle lezioni ‘particolari’ in allenamento

La scuole dei difensori alla Juve non è stata solo importante con Chiellini, ma anche l’aiuto di Leonardo Bonucci è servito tanto al calciatore. «Mi allenavo con Bonucci e Chiellini che mi hanno fatto crescere a suon di calci. Era come una famiglia: alla Juve non ci si piange addosso, ma si prendono i problemi di petto, cercando di affrontarli e risolverli insieme» il pensiero di Morata sui due difensori. Compagni di squadra sì, ma anche avversari, perché i due si sono affrontati nella passata stagione in Champions League nel doppio duello tra Juve e Atletico Madrid. Morata ha apostrofato così l’avversario Bonucci in campo: «Con lui puoi parlarci in mezzo al campo».

Cristiano Ronaldo e Morata: si ricompone il duo d’attacco

La decima col Real Madrid nel 2013/2014 e il bis centrato nel 2016/2017 (contro la Juve a Cardiff): si ricompone il duo Cristiano Ronaldo-Morata, questa volta con i colori bianconeri. Alvaro, durante la sua esperienza a Madrid, ha descritto così il suo rapporto con CR7: «Mai avuto problemi con lui, forse abbiamo idee diverse su alcune cose ma è una brava persona». Un retroscena sul fuoriclasse portoghese, poi, Morata lo ha rivelato per il suo passaggio alla Juventus: «Pensavo stesse per rinnovare con il Real Madrid poi in estate, prima del Mondiale, ho parlato con un dirigente della Juve e mi disse che stavano per comprarlo, quasi non ci credevo. È andato in un club spettacolare come quello bianconero».

Morata-Dybala: quando lo spagnolo scrisse alla Joya

Il rapporto tra Alvaro Morata e Paulo Dybala ha avuto fondamenta solide, fin dal principio. Nel suo adattamento a Torino, infatti, la Joya ha ritrovato nello spagnolo un grande punto di riferimento in bianconero. Così, infatti, a Sky Sport disse Dybala sulla sua amicizia con l’attaccante: «Ho un bel rapporto con Alvaro, fu il primo ad inviarmi un messaggio al momento del mio passaggio alla Juventus, dicendomi che era contento del mio arrivo. Stiamo lavorando per trovare l’intesa in campo, lui potrà aiutarmi perché ha tanta esperienza, ha anche giocato nel Real Madrid».

Liga e Champions League: Danilo e Morata di nuovo insieme danilo

Danilo e Alvaro Morata nella stagione 2016/2017 hanno costruito un’ossatura importante nel Real Madrid di Zinedine Zidane, campione di Liga e Champions League. La spinta di Danilo sulla destra fu un elemento importante nella faretra dei blancos, unito alla facilità di corsa e d’inserimento in area dello spagnolo. Un binomio che Pirlo spera si possa ripetere anche a Torino.

LEGGI ANCHE: Morata alla Juventus: le prime parole da neo bianconero dello spagnolo

Condividi