Nuno: «Juve forte ma noi vogliamo vincere!»

juve
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico lusitano non ha paura dei bianconeri: «Lo stadio pieno ci aiuterà!». Andrè Silva: «Loro forti, noi anche!»

Vigilia di Champions League tra Porto e Juventus, partita che vale un posto nei quarti di finale. In conferenza stampa, nei meandri dello stadio “Dragao“, per la parte lusitana si presentano l’allenatore del Porto, Nuno Espirito Santo e l’attaccante Andrè Silva. Il tecnico dei padroni di casa tesse le lodi alla Juve ma non nasconde le sue ambizioni di passare il turno: «Domani si affrontano due dei migliori team d’Europa, due grandi squadre. Noi vogliamo vincere, siamo consapevoli delle nostre qualità, stiamo migliorando con il passare della stagione. Lo stadio pieno ci aiuterà, i nostri tifosi ci daranno una grossa mano. Il Porto non ha mai battuto la Juve? Sappiamo che sarà difficile anche stavolta ma daremo il massimo per vincere e passare il turno. Dai playoff in avanti abbiamo superato partite difficili, siamo migliorati come rendimento. Ora siamo motivati e pronti per fare bene. Siamo giovani, uniti a livello di squadra e la nostra fase difensiva parte dai nostri attaccanti perchè tutti ci aiutiamo a vicenda. Se speravo di arrivare sin qui? Certo che speravo di arrivare agli ottavi. Domani si continua un lavoro iniziato con la Roma nei play-off, noi vogliamo andare avanti in tutte le competizioni, vogliamo vincere. Siamo migliorati molto rispetto ad inizio stagione e i nuovi giocatori si sono integrati bene. Il caso-Bonucci? Allegri è bravo e saprà risolvere eventuali problemi di spogliatoio. Secondo me Bonucci giocherà, ma se mi dite che non giocherà sarò molto felice. Io erede di Mourinho? Sono stato un suo giocatore, è un ottimo allenatore ma io ho il mio modo di allenare, siamo differenti. Certo, se dovessi avere un sogno, sognerei di vincere quello che ha vinto lui“.

Anche il talentuoso attaccante Andrè Silva è sulla stessa lunghezza d’onda del suo allenatore e non nasconde le ambizioni della squadra: «Siamo arrivati con merito sin qui e vogliamo proseguire la nostra avventura. Buffon è un grande portiere, ma anche il nostro Casillas lo è. Se riuscirò a segnare a Buffon sarò felice ma l’importante è che tutta la squadra ottenga un grande risultato. Abbiamo studiato bene la Juve, è una squadra molto solida, con un grande attacco. Ma anche il nostro attacco è forte. Loro hanno grandi giocatori ma anche noi ne abbiamo. Sappiamo leggere le situazioni nel corso della partita e dobbiamo iniziare subito bene».

Articolo precedente
juventus-allenamentoPorto-Juventus, convocati e probabili formazioni
Prossimo articolo
allegri conteAllegri: «Bonucci va in tribuna, io farò una donazione ad un ente benefico»