BORDOCAMPO – Ecco la nuova Juve di Pirlo: è caccia al decimo Scudetto

© foto www.imagephotoagency.it

Dieci, cento, mille. I numeri della prima di Pirlo sulla panchina della Juve contro la Samp e le ultime di formazione

«Non ho dubbi, solo tante certezze: sono alla Juventus e alleno una squadra di campioni, dunque forte». Il Maestro sale in cattedra, torna nel tempio dell’Allianz Stadium per sedere per la prima volta sulla panchina più calda d’Italia: quella dell’allenatore della Juventus. Sereno, sobrio, deciso: Andrea Pirlo ha già dato all’ambiente uno stile diverso dal recente passato, senza strafare. Sarà frutto del suo talento immane, di una conoscenza profonda del mondo bianconero, o forse semplicemente della sua grande voglia di dare inizio a una nuova avventura inedita, senza precedenti.

COMINCIA L’ERA DI PIRLO. «Non sono qui per fare vedere diversità rispetto alla passata stagione. Porto avanti le mie idee, alcune possono essere anche simili a quelle di Sarri, come la padronanza del gioco, l’importante è raggiungere gli obiettivi». Insomma da oggi, alla Juve, comincia una nuova era. Targata Pirlo, appunto. E poco importa se contro la Sampdoria «sarà una partita difficile. Loro verranno qua con due linee molto strette e dovremo essere bravi a trovare spazi per attaccarli. Dovremo fare attenzione alle ripartenze perché cercheranno di farle». Pirlo vuole fare la partita, dominare il campo, sovrastare gli avversari badando all’estetica del gioco oltre che ai risultati.

DIECI, CENTO, MILLE. La Juve comincia così la caccia al decimo Scudetto consecutivo, guidata da uno dei pionieri della prima ora. Gli altri ancora in rosa «mi chiamano Mister com’è normale che sia, anche per rispetto di tutti gli altri giocatori» chiarisce Pirlo. Che oggi, cento giorni dopo quel Juve-Milan (12 giugno) che diede inizio alla Fase 2 del calcio italiano con gli stadi completamente vuoti, potrà ricevere l’applauso di mille tifosi “invitati” che avranno l’opportunità di assistere al match dalla tribuna dell’Allianz Stadium, grazie al decreto firmato dalla Regione Piemonte come in tutte le altre in cui si gioca una partita di Serie A.

JUVE-SAMP, FORMAZIONE E INDIZIO DI MERCATO. L’assenza per infortunio di Alex Sandro può sembrare un assist perfetto per Luca Pellegrini, almeno sulla carta. Sul giovane laterale sinistro, però, ci sono delle valutazioni in corso. E su tutte, il Genoa in pressing malgrado dal fronte Grifone diano ancora l’affare in salita. Pirlo potrebbe decidere di affidarsi all’usato sicuro, quel De Sciglio che fino a qualche giorno fa sembrava con le valigie in mano – destinazione Roma – salvo poi vedere congelare tutto improvvisamente. Potrebbe adesso tornare utile in quella difesa che da quattro diventa a tre, con Chiellini, Bonucci e Danilo a protezione della porta di Szczesny. In mezzo, incognita Arthur, forse leggermente indietro rispetto agli altri; Bentancur e Rabiot sembrano invece pronti a dare garanzie, con Ramsey leggermente avanzato come più volte provato in questo pre campionato. In avanti, senza quel centravanti che dovrà presto raggiungere Torino, e con Dybala ancora a mezzo servizio, toccherà a Kulusevski affiancare Cristiano Ronaldo.

PROBABILE FORMAZIONE JUVENTUS: Szczesny, Danilo, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Bentancur, Rabiot, De Sciglio; Ramsey; Kulusevski, Ronaldo. All. Pirlo

LEGGI ANCHE: Probabili formazioni 1ª giornata Serie A

Condividi