Rongoni (preparatore atletico Lione): «CR7? Doti naturali e lavoro»

Iscriviti
ronaldo
© foto www.imagephotoagency.it

Paolo Rongoni, preparatore atletico del Lione, ha rilasciato un’intervista parlando anche di Cristiano Ronaldo

Paolo Rongoni, preparatore atletico del Lione, è intervenuto a TMW Radio per parlare della gara degli ottavi di finale di Champions League contro la Juve di Maurizio Sarri. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

AIR CR7«I ragazzi mi hanno regalato al qualificazione agli ottavi il giorno del mio compleanno (10 dicembre, ndr) e ora ci giochiamo gli ottavi in Italia contro la Juve. Ronaldo? Per fermarlo servirebbe un trampolino, visto quanto salta. E’ il giocatore che tutti vorrebbero allenare. E’ un modello per i giovani, c’è tanto lavoro dietro le spalle, è un bel segnale per tutti i giocatori. Chi riesce a tenere un ritmo professionale, ha questi risultati anche alla sua età. Ho allenato Totti e Klose, che riuscivano ancora a fare la differenza. Dipende da qualità naturali e anche dal lavoro».

LIONE«Zoppichiamo. Abbiamo raggiunto gli obiettivi in Coppa, ma in campionato non riusciamo a trovare continuità. Siamo arrivati in una situazione difficile, ogni volta che dobbiamo fare il salto di qualità ci blocchiamo. Sono fiducioso per il girone di ritorno. Che mi ha detto Garcia del sorteggio? Contento di tornare in Italia, ma se non era la Juve, era un’altra squadra. A parte il Valencia, per gli altri noi siamo degli outsider. Faremo di tutto per raggiungere l’obiettivo, ma sappiamo il valore della Juve».

Condividi