Sarri: «Cristiano Ronaldo era solo arrabbiato, ma dobbiamo ringraziarlo»

ronaldo-sarri
© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Sarri, allenatore della Juve, ha parlato nel post partita della sfida contro il Milan. Di seguito riportate le sue parole

Ai microfoni di Sky Sport, Maurizio Sarri ha parlato di Cristiano Ronaldo nel post partita di Juve Milan. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

RONALDO«Non è un problema. Bisogna ringraziarlo: si è messo a disposizione nonostante le condizioni fisiche non eccezionali. Ho preferito sostituirlo perché non stava benissimo. Ha fatto di tutto per cercare di giocare e si è messo a disposizione pur non essendo in condizione. Che poi si arrabbia perché esce prima è normale, fa parte di tutti i giocatori, soprattutto di lui. Nell’ultimo mese ha avuto questo problema al ginocchio, ha preso una botta in allenamento. Da allora ha un piccolo risentimento al collaterale e quando si allena ad alta intensità o gioca va in contro a squilibri e problemi agli adduttori. Non può allenarsi più di tanto e ha difficoltà quando calcia. Questo acciacco lo sta un po’ condizionando».

REAZIONE RONALDO «Quando togli un giocatore che sta cercando di dare tutto è normale che ci siano i cinque minuti di arrabbiatura. Penso sia normale, alla fine ad un allenatore fa anche piacere vedere che un giocatore si arrabbia per una sostituzione».