Sarri: «Giochiamo da squadra che vuole il predominio»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Sarri parla dopo la vittoria della Juve contro la Sampdoria. L’analisi del mister sul gioco bianconero

Una vittoria pesante per la Juve contro la Sampdoria su un campo difficile come quello del Marassi. Dopo il match, Sarri ha analizzato la sfida e il gioco bianconero a Juventus TV.

LA GARA «Abbiamo fatto un primo tempo sulla falsariga del primo contro l’Udinese, anche se il terreno di gioco era veramente difficile. Abbiamo fatto molto bene, il risultato a fine primo tempo era bugiardo. Poi abbiamo fatto un secondo tempo più confusionario, abbiamo perso le distanze, ci siamo allineati, abbiamo perso la padronanza della partita, ma non abbiamo mai rischiato niente».

CRISTIANO RONALDO «Non ho rivisto le immagini, ma vedendolo dalla panchina da quando ha saltato e ha incocciato la palla è passato un tempo infinito. Ha avuto la capacità di restare su in alto, gesto fisico e tecnico notevole. Anche Paolino ha fatto un gol incredibile, 99 giocatori su 100 lì stoppano e provano a tirare, lui ha tirato subito, quindi due gol di  pregevole fattura».

ATTACCO «I nostri tre davanti stanno bene fisicamente e mentalmente, anche perché altrimenti sarebbe difficile supportarli. Stanno bene e quindi stanno giocando contemporaneamente».

MIGLIORAMENTI«Sono contento della progressione che stiamo avendo soprattutto nell’ultimo periodo, giochiamo da squadra che vuole il predominio e vuole difendere nell’area avversaria. Possiamo migliorare perché all’inizio abbiamo fatto vedere questo gioco solo a sprazzi, ora per periodi più lunghi. Il prossimo passo è arrivare a fare così 90’».

POSSESSO PALLA 80%«È un po’ superiore alle nostre medie, ma la media sta crescendo notevolmente nelle ultime partite e questo mi fa piacere. Mi piace quando la mia squadra è in predominio non solo nel gioco ma anche nella padronanza della partita».

Condividi