Sorteggi Champions, ora agli ottavi chi arriva?

© foto www.imagephotoagency.it

La Juve acchiappa la qualificazione come seconda del girone: si rischia una delle due di Manchester ed Psg, ma il pericolo Real, Barça e Bayern è scampato

Meglio qualificarsi come prima o seconda? In Europa il dilemma resta, specie dopo quel Juventus-Bayern Monaco ottavi di finale di due anni fa dopo che i bianconeri si qualificarono in vetta al proprio girone. Peccato che non si possa scegliere. La Juve con il 2-0 di Atene si è assicurato il pass per gli ottavi come seconda del girone. Destino inevitabile quando perdi 3-0 al Camp Nou. Lunedi 11 dicembre alle 12 l’urna svelerà il nome del prossimo ostacolo sulla lunga strada per Kiev. Intanto c’è da guardare il bicchiere mezzo pieno: Real, Barcellona, Bayern e anche il Chelsea di Conte saranno evitate. Ecco tutte le possibile avversarie.

DIFFICOLTA’ 5 STELLE – I rischi arrivano da Manchester. Forse più City che United viste le ultime prestazioni. Sta di fatto che sia i red devils, sia i citiziens hanno vinto il proprio girone. Il City di Guardiola ha ritrovato il tiki-taka dei tempi migliori ed è imbattuta in campionato a più nove proprio sullo United. La squadra di Pep ha pareggiato solo una volta e le ha vinte tutte. Il Napoli ne sa qualcosa. Rientra nello stesso gruppo del livello massimo di difficoltà il Psg di Emery con il tridente più prolifico d’Europa. Neymar, Cavani e Mbappé non hanno infatti bisogno di presentazioni.

SORTEGGIO BUONO – Il desiderio proibito dell’urna è il Besiktas, prima nel girone soft con Port, Lipsia e Monaco. Sarebbe un avversario alla mano proprio come lo fu l’anno scorso il Porto agli ottavi. Il Tottenham ha invece battuto il Real, ma i londinesi sono comunque sesti in campionato e potrebbero rappresentare, fra tutti, una buon sorteggio. Ma notizie sono attese anche dal gruppo E dove tutto è ancora possibile. Si qualificherà come prima una fra Liverpool, Siviglia o Spartak Mosca. I reds o i lusitano comunque non fanno molta paura. Per ora.

Articolo precedente
Rassegna Bianconera di mercoledì 6 dicembre 2017
Prossimo articolo
n'zonziN’Zonzi rompe col Siviglia: «A gennaio me ne vado»