Connettiti con noi

Hanno Detto

Tudor a Dazn: «Eravamo in campo, ma non abbiamo fatto il massimo»

Pubblicato

su

Igor Tudor, allenatore del Verona, ha parlato a Dazn dopo la sfida contro la Juventus. Le sue dichiarazioni

Ai microfoni di Dazn, Igor Tudor ha parlato dopo Juve Verona. Le sue dichiarazioni.

PARTITA – «Buona gara, ma per fare almeno un punto non basta. Bisogna trovare la Juve in un gran momento, ma ora stanno bene. La nostra partita non ci è bastata».

JUVE «Hanno segnato su due sbagli nostri. Noi c’eravamo in campo, ci è mancata la freddezza necessaria davanti. Non abbiamo fatto la differenza come al solito, non abbiamo creato le occasioni nonostante fossimo tanti. Loro dietro erano tosti, decisi nel non prendere gol. A noi mancavano comunque giocatori importanti e si è sentito».

GIOCO – «Con gli anni ho sviluppato altre idee. La squadra in due anni ha funzionato in questo modo, poi ho messo del mio su certe cose. E’ normale. Stiamo facendo bene, la squadra la sento mia è questa è la cosa più importante. Se non lo trasmetti ogni domenica questo non puoi fare questo lavoro».

UNO CONTRO UNO – «Se giochiamo diversamente tutto l’anno sono sicuro che faremmo meno punti. Così si fa di più, è evidente. Ci sta rischiare, ma in questo modo guadagniamo più di quanto perdiamo. Sono più i vantaggi che gli svantaggi, dobbiamo crederci fortemente. Bisogna dare un’impronta forte, i giocatori devono sentire loro questo modo di giocare. I nuovi è impossibile si siano ancora integrati, hanno ancora bisogno di tempo per entrare nei meccanismi».

ANDATA – «E’ una Juve diversa, ha bell’energia e bell’entusiasmo che hanno portato due giocatori importanti. Vlahovic ha portato molta personalità, è molto importante».