Ultimissime Juve 10 novembre: Ronaldo torna in Nazionale, parla Morata

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Ultimissime Juve LIVE, tutte le notizie del giorno in tempo reale. Ultima ora del giorno 10 novembre 2020

Ultimissime Juve, le notizie del giorno: 10 novembre 2020

Rabiot out in Francia-Finlandia: il motivo dell’assenza del centrocampista

Ore 00.00 – Secondo quanto riferito da futbolfrances.comDidier Deschamps non conterà su sei elementi per l’amichevole della Francia, in programma domani contro la FinlandiaTra essi figura anche Adrien Rabiot.

Il centrocampista della Juve non ha preso parte alla seduta odierna di allenamento, e dunque non sarà a disposizione del ct così come Benjamin Pavard, Presnel Kimpembe, Kylian Mbappé, Corentin Tolisso e Lucas Hernández.

Ricorso Juve Napoli, interviene Calcagno: cos’ha detto il presidente dell’AIC

Ore 23.00 – Umberto Calcagno, presidente dell’Aic, ha parlato della sentenza in Corte d’Appello Sportiva di Juve-Napoli, commentando in particolare l’intervento delle Asl sulla vicenda. Le sue parole a Radio Kiss Kiss riportate da Tuttonapoli.net.

«Non conosco la sentenza appena uscita e nel mio ruolo di consigliere federale non posso commentare. Servirebbe uniformità di giudizio. Il nostro protocollo ha una tenuta e i calciatori stanno dando una buona immagine del nostro sport, è una situazione eccezionale. Il protocollo deve essere applicato scrupolosamente innanzitutto perché tutela la salute dei calciatori e delle squadre e anche perché permette al nostro sport di continuare ed è molto importante anche per le tante famiglie che sono costrette a restare a casa. Riuscire a continuare con il nostro spettacolo ed il nostro sport credo sia un fatto positivo in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo».

Marchisio: «Juve-Napoli? Sentenza giustissima ma spettacolo indecente» – FOTO

Ore 22.00 – Claudio Marchisio, con un post sul suo profilo ufficiale Twitterha commentato la decisione della Corte Sportiva d’Appello sulla questione Juve-Napoli. Ecco cosa ha scritto il Principino.
«Fossi un tifoso del Napoli oggi sarei deluso, perché sul campo questa squadra avrebbe dato filo da torcere alla Juventus. Sentenza giustissima, secondo me. Comunque spettacolo indecente per il nostro calcio nel mondo».

Ricorso Juve-Napoli: la posizione degli azzurri dopo la sentenza

Ore 20.00 – Attraverso il proprio sito ufficiale, il Napoli ha preso posizione dopo la sentenza della Corte Sportiva d’Appello, che ha respinto il ricorso presentato dagli azzurri per la sconfitta a tavolino con la Juve. Di seguito riportato il comunicato.

«La SSCN prende atto della decisione della Corte Sportiva d’Appello ed è già al lavoro per preparare il ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport del Coni. La SSCN non condivide in toto la sentenza che getta ombre inaccettabili sulla condotta della Società trascurando documenti chiarissimi a suo favore e delegittima l’operato delle autorità sanitarie regionali. La SSCN ha sempre perseguito valori quali la lealtà e il merito sportivo e anche in questo caso intraprenderà tutte le iniziative per rendere giustizia alla propria condotta orientata al rispetto della salute pubblica e per fare in modo che il campo sia l’unico giudice a decidere il risultato di una partita di calcio».

Juventus U23, Di Pardo guarito dal Covid: a disposizione di Zauli

Ore 19.00 – Alessandro Di Pardo, esterno della Juventus U23, è guarito dal Coronavirus e torna a disposizione di Lamberto Zauli.

Questa la nota del club: «Alessandro Di Pardo ha effettuato, come da protocollo, il controllo con test diagnostico (tampone) per il coronavirus-Covid 19. Gli esami hanno dato esito negativo e, pertanto, il calciatore può tornare alla regolare attività».

Juve-Napoli: confermato il 3-0 a tavolino. Respinto il ricorso

Ore 18.00 – La Corte sportiva d’appello della Federcalcio ha respinto il ricorso del Napoli in merito alla partita non disputata con la Juventus.

«La Corte Sportiva D’Appello Nazionale ha respinto il ricorso del Napoli, confermando la sconfitta per 0-3 e la penalizzazione di un punto in classifica comminate dal Giudice Sportivo per il match con la Juventus in programma lo scorso 4 ottobre», è la nota della FIGC. Non sono bastate pertanto le nuove argomentazioni portate dal club azzurro.

Infortunio Cristiano Ronaldo, ct Santos: «Ecco le sue condizioni»

Ore 16.30 – Cristiano Ronaldo si è allenato regolarmente con il Portogallo, come vi abbiamo riferito in mattinata. Fernando Santos, commissario tecnico del Portogallo, ha parlato in conferenza stampa delle condizioni dell’attaccante della Juve. Ecco le sue parole.

LE DICHIARAZIONI – «Ronaldo si è allenato e ha fatto tutto l’allenamento. Una cosa è stare in campo, potrebbe essere stato anche per provare a ingannarvi, ma in realtà non ha avuto nessun fastidio. Sapevo già da domenica che non ha mai avuto alcun fastidio, è pronto per giocare le prossime tre partite con noi».

Cristiano Ronaldo PSG? Leonardo: «A volte succedono grandi cose»

Ore 15.30 – Cristiano Ronaldo al PSG? Il direttore sportivo del PSG Leonardo, dopo aver parlato di Moise Kean, ha parlato rispondendo via social alle domande dei tifosi sul canale ufficiale della società.

RONALDO AL PSG – «Se Ronaldo si sveglia e vuole andare in un altro club, in quanti club può andare? Ci sono 5-6 club che potrebbero permetterselo, è in una cerchia ristretta e il PSG fa parte di questa cerchia. Anche se la situazione è complicata per tutti, il mercato è una questione di opportunità. Prepariamo sempre i mercati con la nostra lista di priorità. Ma è normale che di tanto in tanto emergano cose extra in questo modo, a volte succedono cose straordinarie».

Juve-Napoli ricorso: cosa filtra dalle stanze bianconere e azzurre

Ore 14.30 – Ore di attesa per l’esito del ricorso di Juventus-Napoli. Secondo il Corriere dello Sport, l’esito è atteso nelle prossime ore, tra oggi e domani. Filtra ottimismo in casa Napoli, con la sentenza che farà Giurisprudenza, ma anche in casa Juventus.

Gli azzurri sperano di poter giocare la gara e di riavere il punto in classifica sottratto dopo la mancata presenza a Torino, la Juve dal canto suo si trincera dietro il protocollo Figc ed in caso di ribaltamento del giudizio lo stesso club del presidente Agnelli potrebbe muoversi per tutelare i propri interessi.

Cristiano Ronaldo, l’infortunio e l’allenamento del Portogallo: le ultime

Ore 13.00 – Cristiano Ronaldo ha raggiunto regolarmente il ritiro del Portogallo. La Nazionale portoghese si è allenata in mattinata sul campo della Cidade do Futebol, a Oeiras e secondo quanto riferito da A Bola, nonostante abbia terminato l’ultima partita della Juventus con problemi alla caviglia, Cristiano Ronaldo ha preso parte dell’allenamento di questa mattina per la Nazionale CR7 dunque si è allenato in preparazione alla gara con Andorra, in programma mercoledì all’Estádio da Luz. Segnali positivi dunque da CR7.

Morata: «Tornare alla Juve era la cosa migliore. Qui sono tranquillo»

Ore 10.40 – Dal ritiro della Nazionale, Alvaro Morata ha parlato ai microfoni di ‘El Partidazo’ de COPE y Radio MARCA. L’attaccante bianconero ha commentato il suo ritorno alla Juve, l’addio all’Atletico Madrid e non solo.

NAZIONALE«È sempre l’obiettivo di qualsiasi giocatore tornare in Nazionale. Lavori per cose del genere e fa male guardare le partite in TV. Una delle poche cose che mi manca è vincere con la Spagna. Sarebbe stato difficile non tornare, soprattutto nell’anno dell’Europeo».

ATLETICO MADRID «È difficile da spiegare. Mi dà fastidio che tutto quello che dico debba fare notizia. Non ho mai detto che andasse male all’Atlético. Simeone merita tutto il mio rispetto. Mia moglie non mi sopporta più di guardare tante partite dell’Atletico e festeggiare i gol. Sono contento che stiano facendo bene».

PARTENZA«Tutti cercano di fare la scelta migliore, e la cosa migliore in quel momento era tornare alla Juve. La cosa normale è che il club cerchi la soluzione migliore. Non dirò perché o perché no. Mi addolora leggere alcuni titoli che mi prendono in giro per essere grato ai club in cui sono stato. Hai sempre una squadra da quando sei piccolo e io sono e sarò sempre dell’Atlético. Voglio che sia molto chiaro che sono grato all’Atletico».

SIMEONE«Ho un ottimo rapporto con il Cholo e gli auguro il meglio. Non sai mai se ci rivedremo. Non so se indosserò di nuovo la maglia dell’Atlético. Adesso sto molto bene e molto tranquillo qui, ma non si sa mai».

GOL ANNULLATI«Sono molti e per pochi centimetri. Penso che contro il Barça ho fatto una grande partita e le persone hanno parlato solo del fuorigioco. Anche per il terzo Busquets mi ha detto che credeva non fossi in fuorigioco».

LUIS SUAREZ «I numeri parlano. È uno dei migliori del mondo, è stato uno dei 3 attaccanti top degli ultimi anni».

JOAO FELIX – «Mi aspettavo le sue prestazioni. Ci vogliono due allenamenti per rendersi conto che Joao Felix è molto bravo. L’anno scorso ho parlato con lui e sono contento che stia andando bene».

LIGA«Spero che l’Atleti possa vincere il campionato. Devono lottare per questo e per tutto, e stanno giocando molto bene. Li vedo meglio di Real Madrid e Barça».

REAL MADRID«Non ne ho problemi con il Real Madrid perché se non avessi giocato lì non sarei stato alla Juve o all’Atlético».

SITUAZIONE«La situazione che stiamo vivendo non è piacevole per nessuno e dobbiamo prenderci cura delle persone che sono sempre state lì per noi. Quando lascerò il calcio mi piacerebbe godermi altre cose come giocare a golf».

RONALDO «Ho sempre avuto un ottimo rapporto con lui».

RITORNO ALLA JUVE«Sono maturato tardi e si impara da ogni tappa».

GETAFE«Vorrei che la mia ultima maglia fosse quella del Getafe. Ho un ottimo rapporto con il presidente e con le persone presenti. Penso che grazie a loro sono il giocatore che sono».

FINALE DI CHAMPIONS JUVE ATLETICO«Mi piacerebbe una finale contro l’Atletico, anche se sarebbe meglio contro un’altra squadra perché sarebbe molto difficile segnarle».

Rinnovo Dybala, tira e molla continuo: differenza tra domanda e offerta

Ore 09.00 – Domanda e offerta non si incontrano in un punto di equilibrio. Il rinnovo di Paulo Dybala, ancora, sembra essere piuttosto lontano. La Joya chiede 15 milioni a stagione fino al 2025, il club ne offre 11-12.

Come ricorda Tuttosport, a settembre è arrivato in Italia il suo procuratore, Antun, ma la presenza dell’agente a Torino non ha sbloccato la trattativa. Ad inizio ottobre era previsto un incontro con la dirigenza, ma i protocolli sanitari lo hanno bloccato. Ora il procuratore è nuovamente in Sudamerica e l’accordo potrebbe difatti slittare ancora.

De Laurentiis intervenuto nel ricorso di Juve-Napoli: ecco cosa ha detto

Ore 08.30 – Nella giornata di ieri si è svolto il ricorso in Corte d’Appello Federale relativo alla sentenza di Juve Napoli. Nel corso del processo ha preso parola anche il presidente De Laurentiis, intervenuto in videoconferenza.

Il presidente azzurro ha provato a dimostrare, insieme al legale Grassani, che la trasferta poteva essere organizzata anche il giorno stesso, la domenica, smentendo dunque un atteggiamento rinunciatario. Il numero uno azzurro ha dunque ribadito la volontà dei suoi giocatori e della società di giocare.

LEGGI ANCHE: Rassegna stampa Juve: le prime pagine di oggi

Condividi