Ultimissime Juve 2 gennaio: vigilia dell’Udinese, Buffon da record

Iscriviti
parma juve bentancur
© foto www.imagephotoagency.it

Ultimissime Juve LIVE, tutte le notizie del giorno in tempo reale. Ultima ora del giorno 2 gennaio 2021

Ultimissime Juve, le notizie del giorno: 2 gennaio 2021


Cristiano Ronaldo secondo nel 2020 per gol nei top 10 campionati

Ore 23.00 – Il 2020 di Cristiano Ronaldo è stato magico, nonostante vari problemi come il Covid-19. In 45 gare giocate nell’anno solare, il portoghese ha messo a segno ben 44 gol, risultando secondo per gol fatti nei top 10 campionati.

Al primo posto Robert Lewandowski, che in 44 partite ha segnato 47 reti.

Juve-Udinese, ballottaggio Chiesa-Kulusevski: le ultime

Ore 20.30 – La Juve scende in campo per la prima gara del nuovo anno. I bianconeri sono attesi allo Stadium dall’Udinese. Per Andrea Pirlo ci sono alcuni dubbi: in primis tiene banco il ballottaggio tra Chiesa e Kulusevski, con uno dei due destinato a partire titolare.

Ramsey dovrebbe invece partire dal primo minuto, con Dybala destinato ad un’altra panchina.

Benatia: «Alla Juve ero felice, ma poi…»

Ore 19.00Medhi Benatia, intervistato da Maroccofoottalk, ha parlato della sua esperienza alla Juve: «Il mio secondo anno è andato molto bene, a differenza del primo dove ho avuto molta concorrenza e il giro d’affari è stato minimo. La squadra si conosceva bene. Avevo giocato una ventina di partite. La mia seconda stagione, invece, ho fatto quasi quaranta partite, mi sembra. Stavo facendo cose buone, ero diventato un giocatore importante in questa squadra. Ero felice. In questo periodo ho lavorato molto. Sono stato paziente e ho dato il massimo. Ha finito per dare i suoi frutti».

Pedersen guarisce dal Covid-19: torna a disposizione

Ore 18.00 – Pedersen è guarita dal Covid-19. La giocatrice della Juventus Women torna finalmente a disposizione di Guarino.

Pirlo presenta Juve-Udinese: le parole del tecnico

Ore 17.00La Juve inaugura il suo 2021 domenica sera alle 20.45 all’Allianz Stadium, dove affronterà l’Udinese nella 15ª giornata di Serie A. L’obiettivo è iniziare col piede giusto il nuovo anno, riscattando l’ultimo ko con la Fiorentina. Le sue parole alla vigilia (CLICCA QUI)

Allenamento Juve: tattica alla vigilia della gara con l’Udinese

Ore 16.30«Si avvicina il momento del ritorno in campo della Juventus in campionato. Il mese di gennaio che si apre sarà denso di appuntamenti e competizioni, e la preparazione, logicamente, si intensifica. La Juve si è ritrovata dunque nel pomeriggio al Training Center per preparare la partita di domani sera (ore 20.45) in casa contro l’Udinese: una vigilia dedicata alla tattica».

Rabiot assente anche con l’Udinese? Le ultime sulla squalifica da scontare

Ore 16.00Adrien Rabiot con ogni probabilità salterà anche la gara contro l’Udinese. Il centrocampista francese, tolto dalla lista dei convocati per la gara contro la Fiorentina dopo la sentenza su Juve-Napoli, potrebbe essere “ancora” squalificato per la gara con i friulani. La sentenza del Collegio di Garanzia del Coni è entrata in vigore all’indomani dell’annuncio, quindi dal 23 dicembre: tecnicamente Rabiot sarebbe potuto essere della partita contro i viola. La Juve però lo ha tenuto fuori dai convocati per la Fiorentina per sicurezza, come disse allora Fabio Paratici.

Juve, le mosse di Pirlo per l’Udinese: esclusione eccellente

Ore 12.50 – La Juventus riparte dall’Udinese nel primo match del 2021 in programma domani contro la squadra di Gotti. Stando a Sky Sport, Andrea Pirlo sembra orientato a confermare la coppia formata da Cristiano Ronaldo e Morata in attacco, con Dybala nuovamente in panchina.

A centrocampo, insieme a Bentancur e McKennie, sono favoriti sugli esterni Chiesa e Ramsey con l’esclusione di Kulusevski. In difesa, vista la squalifica di Cuadrado, spazio a destra per Danilo con Alex Sandro sulla corsia opposta. De Ligt e Bonucci a comporre l’asse centrale davanti a Szczesny.

Calciomercato Juve, Ancelotti sul colpo Khedira: «La verità è una sola»

Ore 12.20 – Sami Khedira è in Inghilterra in questi giorni per cercare una nuova sistemazione. Il centrocampista tedesco è in uscita dalla Juventus ed è accostato soprattutto all’Everton per la finestra di gennaio.

Carlo Ancelotti, manager dei ‘Toffees’, dribbla l’argomento in conferenza stampa dopo la sconfitta in Premier League contro il West Ham: «Khedira all’Everton? L’unica verità è che il calciomercato è aperto, nulla più. Non parliamo adesso del mercato, siamo concentrati a recuperare quei giocatori che al momento sono fuori per infortunio», le parole di Ancelotti in conferenza stampa.

McKennie «felicissimo alla Juventus. Diventerà un top player»

Ore 11.40 – Gregg Berhalter, ct degli USA, parla così di Weston McKennie in un’intervista rilasciata a Tuttosport.

«Weston è felicissimo alla Juventus, si trova a suo agio con i compagni ed è rimasto impressionato dalla straordinaria organizzazione del club. Ha uno stile di gioco e uno spirito che risultano sempre importanti nell’economia di una squadra, lo è per la nostra nazionale ed ero sicuro lo sarebbe diventato anche per un top club come quello bianconero. McKennie è giovane e ha ancora ampi margini di miglioramento, sicuramente in questi mesi italiani ha compiuto progressi importanti nel tempismo e nella velocità di pensiero: da quando è alla Juventus, in campo prende decisioni migliori e più velocemente. Quando ti confronti quotidianamente a un livello superiore con Cristiano Ronaldo e gli altri campioni bianconeri, cresci per forza se hai voglia di imparare. Weston può e vuole diventare un top player».

Calciomercato Juve: “bloccati” due attaccanti. Paratici aspetta Llorente?

Ore 09.00 – La Juventus può agire con la massima calma sul mercato di gennaio. Come riferito da Tuttosport i bianconeri, qualora volessero, potrebbero prendere subito uno tra Pellè e Pavoletti. Col primo, svincolato e pronto a tornare in Serie A, c’è stato più di un contatto ma entrambi per il momento sono considerati piani B.

Anche perché a fine mese (dopo la Supercoppa) potrebbe liberarsi dal Napoli Fernando Llorente. Più in generale si valuterà e aspetterà l’occasione giusta per regalare ad Andrea Pirlo un’attaccante di scorta.

Buffon, nuovo record da leggenda: 27 anni a livelli top. Ma non ha finito

Ore 08.00 – Buffon ieri mattina, ha battuto un altro record, anche se forse non lo sa. Ha esordito in Serie A nel 1995 e gioca ancora nel 2021: nessun calciatore italiano era mai rimasto ad alto livello – sempre in Serie A, tranne un anno in B e uno in Ligue1 – per 27 anni solari.

Buffon su quest’anno ha maturato una certezza: probabilmente non sarà quello dell’addio. Vuole continuare a giocare, sfidare i ragazzi, svegliarsi pensando di dover andare all’allenamento. È la sua vita ed è contento così, Champions o non Champions.

Condividi