Zeman: «Non si dovrebbe più giocare allo Stadium»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico boemo ha attaccato ancora la Juventus. Nel mirino di Zeman, questa volta, è finito lo stadio bianconero

Probabilmente non finirà mai la battaglia personale di Zdenek Zeman contro il mondo juventino. L’allenatore del Pescara è tornato ad attaccare la Juventus in un’intervista rilasciata in esclusiva a “Il Corriere della Sera”. Questa volta il tecnico boemo ha avuto da ridire in merito all’esposizione degli scudetti revocati all’interno dell’Allianz Stadium. Ecco i passaggi più salienti della sua intervista.

SCUDETTI REVOCATI ESPOSTI ALLO STADIUM –  «Una cosa normale sarebbe quella di intervenire e non giocare lì. Da sempre cerco di rispettare le regole e le decisioni degli altri. Quando sono stato squalificato per tre mesi ho accettato senza dire nulla».

CONTRO IL SISTEMA – «Ho semplicemente detto che il sistema era sbagliato, ma anche chi la pensava come me si è successivamente schierato dalla parte del sistema. Chiaro che questa faccenda mia abbia penalizzato, ma non me ne pento. Avevo offerte sia dal Real Madrid che dal Barcellona ma ho deciso di prendere altre strade. Mi basta il fatto che France Football mi abbia inserito tra i 30 allenatori più importanti della storia».

SULLO SCUDETTO – «In Serie A vedo Juventus e Napoli davanti, la Roma la vedo bene se lasceranno fare Di Francesco».

Articolo precedente
keitaTelenovela Keita: la Juve pronta a inserire una contropartita
Prossimo articolo
Juventus-Barcellona 1-2: Chiellini in gol ma Neymar stende i bianconeri – VIDEO