Connettiti con noi

News

Antony Juve, il post Dybala arriva dal Brasile: ecco l’ultima idea di Cherubini

Pubblicato

su

Antony Juve, una nuova idea per i bianconeri per sostituire Paulo Dybala. Ecco chi è l’ultimo nome finito nel mirino di Cherubini

Juve al lavoro per trovare il sostituto di Paulo Dybala, che non rinnoverà il proprio contratto in scadenza a giugno e lascerà così dopo sette stagioni a parametro zero. Diversi i profili sulla lista di mercato di Cherubini, ai quali si è aggiunto anche Antony, talento classe 2000 in forza all’Ajax dal 2020 dopo gli inizi al San Paolo.

Esterno tutto dribbling e assist (e su questo probabilmente bisognerà lavorare per diminuirne la leziosità), con anche una discreta media realizzativa per il ruolo occupato (11 gol in 25 gare stagionali fin qui), Antony è stato seguito molto attentamente da Matteo Tognozzi, capo scout juventino in missione in Sudamerica in questi giorni. Sul suo conto sono piovuti solamente pareri positivi, frutto anche di un’intesa già ben affinata nella Nazionale brasiliana con Danilo e che potrebbe riproporsi anche all’ombra della Mole a partire dalla prossima estate. Diversi sono però gli ostacoli sul percorso della Juve: dal costo del cartellino (tra i 60 e i 70 milioni) alla concorrenza delle big europee, Bayern Monaco e Manchester City su tutte. Se il secondo punto non fa paura, il primo potrebbe essere superato con uno sforzo economico da parte della società, che dovrà ovviamente prima dare il via libera per mettere a segno un nuovo “colpo alla Vlahovic”.

Ma come potrebbe giocare Allegri se avesse a disposizione anche Antony dalla prossima stagione? Tutto lascia pensare che il tecnico abbia intenzione di passare dall’attuale 4-4-2 “storto” (modulo fin qui più utilizzato) ad un più offensivo 4-3-3 o 4-2-3-1, quindi con un tridente offensivo CON o alle spalle del centravanti che, ovviamente, sarà Dusan Vlahovic. maggiormente impegato sulla destra, il sudamericano aumenterebbe ovviamente quella dose di imprevedibilità e dribbling che sono venuti a mancare dopo l’infortunio al crociato di Chiesa, che avrebbe così ancora più tempo e calma per rientrare da uno stop che in passato ha segnato la fine della carriera di tanti grandi calciatori.

Con le dovute proporzioni una sorta di Douglas Costa, quindi anche possibile arma dalla panchina per spaccare in corsa quelle partite bloccate che hanno fatto perdere non pochi punti alla Vecchia Signora fino a questo momento, compromettendo forse anche la corsa ad obiettivi più importanti del quarto posto. Anche se l’ex bianconero, bisogna sottolinearlo, era meno finalizzatore rispetto al connazionale…

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.